Tennis, Selva Alta si arrende al Park Genova

administrator

11 Novembre 2018 - 17:33

Tennis, Selva Alta si arrende al Park Genova

Non riesce l'impresa a Selva Alta che si arrende 1-5 al Park Genova, presentatosi in gran forze in Lomellina per riscattare l'imprevisto pareggio della gara d'andata e conquistare così un posto nei play-off che assegneranno lo scudetto 2018. Selva Alta si consola con la salvezza, che poi era l'obiettivo primario della stagione, raggiunto matematicamente con due turni d'anticipo. Prima della gara di oggi le due squadre avevano gli stessi punti in classifica, con i liguri però avvantaggiati dal maggior numero di incontri vinti. Al Park Genova poteva quindi bastare un pareggio, mentre i vigevanesi erano costretti a vincere. Per far ciò l'unica possibilità era quella di aggiudicarsi i primi due singolari, sulla carta i più equilibrati, e poi vedere come si sarebbero messe le cose. Invece, sia Baldi che Marcora non ce l'hanno fatta, rispettivamente contro Arnaboldi e Mager. Filippo, dopo aver perso il primo set 46, si portava sul 52 nel secondo, ma poi perdeva cinque game di fila sprecando alcune palle che l'avrebbero portato al terzo. Peccato. Al terzo set riusciva invece ad andare Marcora, che si aggiudicava il tie-break del secondo dopo aver perso anche lui il primo 46; ma alla fine si doveva arrendere a Mager per 36. A questo punto scendevano in campo i due numeri uno e Ignatik, a sorpresa, riusciva a imporsi con un netto 61 62 al tedesco Goiowczyk, numero 59 al mondo. Bravissimo il bielorusso, anche se l'avversario, a dire il vero, non ha mai dato la sensazione di essere entrato in partita. Per Selva è il punto della bandiera che porta anche un piccolo rimpianto, perchè se fossero andati diversamente i primi due incontri, chissà... A giochi ormai fatti Bordone si arrendeva a Musetti (26 46) e anche i due doppi del pomeriggio andavano al Park Genova con Musetti/Arnaboldi che con un doppio 63 avevano ragione di Ignatik/Bordone, mentre Basso/Mager regolavano 76 63 Baldi/Marcora. Adesso ancora l'ultima trasferta, inutile per la classifica, in quel di Prato, poi finirà questo secondo campionato di A1 per Selva Alta che per quanto fatto si merita solo applausi. Ancora poco tempo e poi sarà già ora di iniziare a programmare la prossima stagione.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

"Linea Verde" e "Paesi che vai" a Vigevano sulle tracce di Leonardo

"Linea Verde" e "Paesi che vai" a Vigevano sulle tracce di Leonardo

le riprese in città

Inaugurazione mostra

“Paesaggi di marcita, dalla terra al latte”

La mostra itinerante

Marina, la gatta sindaco di Gravellona Lomellina

Gatti, domani è la loro festa

La ricorrenza dal 1990

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

Un'ereditiera vigevanese protagonista del nuovo romanzo di Pallavicini

Piersandro Pallavicini

Vizi, tic e manie dell'editoria italiana nel nuovo romanzo di Piersandro Pallavicini

in uscita

“Papà”: una commedia per le detenute-attrici

“Papà”: una commedia per le detenute-attrici

in scena al cagnoni

Grazie Gaber!

Giorgio Gaber

Grazie Gaber!

l'omaggio

Al Verdi "The big Raz theory"

Al Verdi "The big Raz theory"

stand up comedy