Tennistavolo serie A1

Cipolla Rossa di Breme, in Sardegna è un incubo

Sconfitti da Marcozzi (4-1) e Norbello (4-2), lomellini a forte rischio retrocessione

Angelo Sciarrino

06 Aprile 2019 - 22:53

tennistavolo serie a1

Viktor Yefimov (foto Marta Moratti)

Trasferta in Sardegna da incubo per la Cipolla Rossa di Breme. Ai lomellini bastava una vittoria con il Marcozzi, oppure un pareggio con il Norbello per mantenere un posto nella serie A1 di tennistavolo. Invece sono arrivate due sconfitte che mettono la compagine ducale a forte rischio retrocessione. Ma andiamo con ordine. Ieri i ducali hanno recuperato il match con il Marcozzi, ultimo in classifica e che finora aveva conquistato un solo punto, guarda caso a Vigevano. Partita strana, con Yefimov che prima domina ma poi subisce la rimonta di Oyebode. Successivamente Shamruk affronta la sua bestia nera Isiaka con cui aveva già perso all'andata, mentre Negro non gioca male, ma nulla può contro Piciulin. Yefimov prova a rimettere in corsa i ducali sconfiggendo Piciulin (3-0), ma Shamruk perde al tie-break da Oyebode e il Marcozzi chiude sul 4-1. Anche la gara di questa sera con il Norbello inizia tutta in salita per la Cipolla Rossa di Breme con Negrila e Olajide che regolano rispettivamente Negro (3-1) e Shamruk (3-2). Ancora l'ucraino Yefimov è il migliore dei ducali: sue le vittorie nei confronti di Olajide (3-2) e Negrila (3-0) che fanno sperare almeno in un pareggio visto che Negro cede rapidamente a Olajide (3-0). Ma il bielorusso Shamruk proprio non c'è in questa trasferta sarda e incassa un secco 3-0 da Tsiokas. Adesso, con la vittoria del Marcozzi sul Verzuolo (4-1), la classifica nella parte bassa (retrocedono le ultime due) vede la Cipolla Rossa di Breme a 7 punti, seguita a 6 dal Norbello e a 5 dal Marcozzi. Nell'ultima giornata è previsto lo scontro diretto tra le due sarde, con entrambe che hanno i confronti diretti a favore in caso di arrivo a pari punti coi lomellini. Ecco dunque che la Cipolla Rossa di Breme per mantenere la serie A1 dovrà necessariamente fare un miracolo (lo sarebbe anche un pareggio) al PalaMaragnani lunedì contro l'Apuania Carrara, secondo in classifica, oppure nel recupero di mercoledì contro la capolista Milano.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Da Beethoven a Joaquín Rodrigo

Domenica al teatro Cagnoni

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

“Papà”, una commedia per le detenute-attrici

Al teatro Cagnoni

A Gambolò "La biblioteca ci sta un botto"

A Gambolò "La biblioteca ci sta un botto"

il cortometraggio

A Pavia arrivano i Boomdabash, Tiromancino e Roberto Vecchioni

A Pavia arrivano i Boomdabash, Tiromancino e Roberto Vecchioni

Una estate in musica

Il Monte Calvario a Cassolnovo

Il Monte Calvario a Cassolnovo

L'evento

Gran finale con Marina Massironi e Roberto Citran

Gran finale con Marina Massironi e Roberto Citran

Al teatro Lirico di Magenta

Fraschini: presentata la nuova stagione d'opera

Fraschini: presentata la nuova stagione d'opera

Pavia

A Gambolò va in scena la Passione di Cristo

A Gambolò va in scena la Passione di Cristo

Venerdì sera

I fuochi per Leonardo

I fuochi per Leonardo

Vigevano, si aprono le celebrazioni dedicate al Genio