Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

a milano

Tennis: Camilla Castracani campionessa d'Italia Under 12

La prestigiosa Coppa Lambertenghi torna a parlare un po' vigevanese grazie a questa ragazzina che risiede con i genitori nel Connecticut. Partita dalle qualificazioni, ha dominato il torneo

Angelo Sciarrino

Email:

angelo.sciarrino@ievve.com

04 Settembre 2022 - 00:35

Tennis: Camilla Castracani campionessa d'Italia Under 12

Camilla Castracani a sinistra con la Coppa Lambertenghi

Dopo Filippo Baldi, vincitore nel 2008, la Coppa Lambertenghi, manifestazione che ogni anno assegna sui campi del Tc Milano Alberto Bonacossa il titolo italiano della categoria Under 12, è tornata a parlare un po' vigevanese per merito di una ragazzina, Camilla Castracani, che, partita dalle qualificazioni, ha dominato il torneo aggiudicandosi nettamente con un doppio 61 la finale di sabato mattina contro l'emiliana Gaia Donati.

Camilla è la primogenita del pavese Gerio Castracani e della vigevanese Alessia Bellazzi, due ingegneri che per motivi di lavoro da diverso tempo si sono trasferiti nel continente americano, prima in Venezuela, poi in Canada e da qualche anno negli Stati Uniti. Durante le feste di fine anno e in estate la famiglia Castracani è solita tornare in Italia per riabbracciare i parenti, una consuetudine che solo la pandemia ha interrotto. Già prima del Covid, nel 2020, Camilla aveva dimostrato le sue qualità tennistiche aggiudicandosi per la categoria Under 10 il Lemon Bowl, prestigioso torneo internazionale giovanile che si disputa a Roma nei primi giorni dell'anno. Sempre nella capitale lo scorso gennaio Camilla era andata a un passo dal bis, sconfitta in finale da una ragazza bosniaca, molto più alta e sviluppata di lei. Queste sue apparizioni hanno consentito alla Castracani di essere notata dai tecnici della Fit che l'hanno incentivata a partecipare ai Campionati Italiani. Nel Connecticut dove risiede Camilla frequenta la Magic Lincer Tennis Academy, in Italia è stata tesserata per la Motonautica Pavia, tuttavia non gareggiando nel nostro Paese ovviamente non era in possesso dei punti necessari per essere ammessa al tabellone principale, ma grazie all'attività svolta in Usa è stata ugualmente classificata 3.4 e questo le ha consentito di partire dal tabellone di qualificazione. Qui ha fatto un sol boccone dell'emiliana Aratari e della friulana Del Sal alle quali ha concesso un solo game. Altrettanto perentorio l'esordio nel tabellone principale contro la sarda Sanna; un po' più impegnativo il match successivo nel quale ha superato 63 64 la pugliese Casalino, accreditata della testa di serie numero 3. Sia negli ottavi che nei quarti Camilla ha dovuto far ricorso a un tie-break per fiaccare la resistenza della veneta Zema (76 61) e della lombarda Matarrese (76 62). L'incontro più impegnativo è stato però quello di semifinale, contro l'emiliana Sofia Cadar, vinto per 75 62, mentre come detto la finale è stata poco più che una formalità.

Grande soddisfazione quindi per Camilla che lunedì salirà sul volo che la riporterà negli Stati Uniti portando con se la prestigiosa Coppa Porro Lambertenghi, un trofeo che vanta un albo d'oro di tutto rispetto. In ambito femminile segnaliamo infatti i successi di Roberta Vinci (1995), Martina Trevisan (2005) e, più recentemente, Elisabetta Cocciaretto (2013), mentre in campo maschile spiccano i nomi di Paolo Bertolucci (1964), Corrado Barazzutti (1965) e Potito Starace (1993).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400