il premio

Leonardo International Award: ecco i vincitori

Il Comune di Vigevano ha assegnato a quattro ricercatori di fama internazionale il Leonardo da Vinci International Award, che ha premiato le migliori ricerche negli ultimi dieci anni sui temi inerenti alle opere di Leonardo.

Annalisa Vella

25 Settembre 2019 - 18:53

Leonardo International Award: ecco i vincitori

Le pubblicazioni sono state premiate e presentate oggi, mercoledì 25 settembre, alle 18 presso la sala della Cavallerizza del Castello Sforzesco di Vigevano. Presenti i quattro autori, provenienti da Italia, Francia, Inghilterra e Stati Uniti a conferma dell'internazionalità del premio.

Laure Fagnart (nella foto) è storica dell’arte a Tours, il centro studi sul Rinascimento più importante in Francia. Fagnart è fra le maggiori esperte sui rapporti fra Italia e Francia e sulla figura del re Francesco I e studiosa del Cenacolo vinciano. È stata premiata per un lavoro su Leonardo e la Francia, che mette in luce il prestigio e il successo riscosso da Leonardo negli ultimi anni della sua vita oltralpe.

Rosa Piro, docente all'Università degli studi di Napoli l'Orientale, ha elaborato un volume che raccoglie oltre 500 termini dell'anatomia vinciana tratti dai fogli della collezione reale di Windsor. Lo studio mette in luce per la prima volta l'uso del latino da parte di Leonardo e offre una nuova riflessione sulla ricchezza del lessico leonardiano, che si nutre sia dei termini della tradizione greco-latina (in latino e in volgare) sia delle parole tratte dalla lingua quotidiana nel tentativo di nominare le parti del corpo che i medici precedenti non avevano studiato. La ricerca è stata premiata per la grande originalità e il contributo a chiarire molti aspetti del lessico e del linguaggio usato da Leonardo.

Il rinomato studioso ed esperto dei disegni delle collezioni Reali Inglesi (curatore della collezione The Queen's Gallery, Buckingham Palace) Alain Donnithorne ha vinto il primo premio ex aequo grazie ad un formidabile lavoro sui disegni di Leonardo attraverso l'uso di nuovi strumenti diagnostici (Using specialist microscopic photography e analisi all'infrarosso). Lo studio propone inediti risultati che riguardano la tecnica e i materiali usati da Leonardo e il disegno sottostante usato dall'artista, con scoperte impossibili da vedere ad occhio nudo e risultati fino ad ora sconosciuti.

Carmen Bambach, tra le più note studiose statunitensi a livello internazionale e responsabile del dipartimento di disegni e stampe del Metropolitan Museum of Art di New York, ha presentato uno straordinario studio in quattro volumi che raccoglie il suo lavoro degli ultimi 25 anni dedicato a tutta l'opera di Leonardo da Vinci.

L’alto contenuto scientifico e culturale dell’iniziativa è stato garantito dalla presenza di una giuria di assoluto prestigio, composta da cinque rinomati studiosi: Pietro Cesare Marani, curatore della Mostra Expo 2015 (Palazzo Reale), Paolo Galluzzi, presidente delle Celebrazioni Nazionali Leonardiane 2019, Alessandro Nova, direttore Kunsthistorisches Institut, Firenze, Alessandro Rovetta, Università Cattolica Milano, Simone Ferrari, Università di Parma.

«L’iniziativa ha riscontrato un grande successo, dal punto di vista sia qualitativo sia quantitativo, poiché unica nel suo genere, ponendo la città di Vigevano al centro delle iniziative dell’anno leonardiano - è il commento di Sindaco e assessori -. Sono giunte pubblicazioni da tutto il mondo e in molteplici lingue, da studiosi di grande fama a enti di ricerca e musei nazionali ed internazionali. La giuria ha premiato la grande originalità delle ricerche, che hanno cercato di approfondire la figura di Leonardo da Vinci in diverse sfumature. Con questa iniziativa la città di Vigevano afferma nuovamente la sua specifica vocazione dal punto di vista culturale. Le opere presentate saranno a disposizione dei cittadini, con libera consultazione, per offrire al pubblico un servizio di alto profilo».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Leonardo: la lectio magistralis di Sgarbi a Pavia

Leonardo: la lectio magistralis di Sgarbi a Pavia

ieri in università

Shakespeare rivive con Ale & Franz

Shakespeare rivive con Ale & Franz

In scena

L'omaggio dei musicisti pavesi a De Andrè in un doppio cd

L'omaggio dei musicisti pavesi a Faber in un doppio cd

San Martino Siccomario: il progetto di riqualificazione di via Turati

San Martino Siccomario: il progetto di riqualificazione di via Turati

le opere

Matteo Domenico Borioli, il marchese della pop art

Matteo Domenico Borioli, il marchese della pop art

pavia

Gambolò, scontro tra due veicoli sulla circonvallazione

Gambolò, scontro tra due veicoli sulla circonvallazione

il video

San Valentino: come lo festeggiamo?

San Valentino: come lo festeggiamo?

la festa degli innamorati

"Cambio tutto!"

"Cambio tutto!"

prossimamente al cinema

Scomparsa di Lara, proseguono le indagini

Scomparsa di Lara, proseguono le indagini

pavia