Posizionata in piazza Garibaldi

Garlasco, la "panchina rossa" contro la violenza sulle donne

Umberto Zanichelli

24 Novembre 2019 - 15:24

L'ha scoperta Rita Preda, mamma di Chiara Poggi. All'evento ha partecipato anche il prefetto Silvana Tizzano. 

Da questa mattina anche Garlasco ha la sua "panchina rossa", simbolo del contrasto alla violenza sulle donne. Ad inaugurarla, con il sindaco Pietro Farina, è stata Rita Preda, la mamma di Chiara Poggi, la studentessa assassinata il 13 agosto di dodici anni fa nella sua casa di via Pascoli. Per quel delitto è stato condannato in via definitiva l'allora fidanzato della vittima, Alberto Stasi, che sta scontando una pena di 16 anni nel carcere di Bollate. All'evento di Garlasco ha partecipato anche il prefetto di Pavia, Sivana Tizzano. Sulla panchina rossa sono stati riportati dei pensieri su tema e al centro proprio quello della mamma di Chiara: "Non dimentichiamole mai".

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia