Natale in ospedale

Pavia, il pianoforte di Umberto Petrin per i malati della Maugeri

L’artista suonerà musica folk di tutto il mondo per chi è costretto a festeggiare in corsia

Ilaria Dainesi

24 Dicembre 2019 - 10:30

Pavia, il pianoforte di Umberto Petrin per i malati della Maugeri

Note di folk internazionale per festeggiare il Natale. Succederà nel pomeriggio del 25 dicembre, all’IRCCS Maugeri di Pavia, nella cui area lounge (Via S. Maugeri, 10, primo piano), dalle 16 alle 17, si esibirà il pianista Umberto Petrin, noto musicista jazz e docente del Conservatorio Nicolini di Piacenza. Petrin, nell’ambito di "Maugeri In Arte", la rassegna dedicata ai pazienti dell’Istituto, ai loro famigliari ma aperta anche alla cittadinanza (ingresso libero), suonerà brani del repertorio tradizionale folk, italiano e non solo. «Raoul e Secondo Casadei – spiega – ma anche Cole Porter e A. C. Jobim, Roberto Carlos e canzoni della tradizione dell'America Latina». Il concerto è idealmente dedicato al M° Angiolo Tarocchi, «un caro amico, grande musicista e medico, appena scomparso». Mario Melazzini, amministratore delegato di ICS Maugeri Spa, spiega: «Trovarsi a trascorrere una festa come il Natale in ospedale può essere un momento difficile per chiunque. Poter offrire un’ora di ristoro psicologico con della buona musica, suonata da grandi professionisti, ci riempie d’orgoglio e di questo siamo grati al maestro Petrin, per la sua sensibilità generosa. Umanizzare i luoghi di cura. È per gli Istituti Maugeri un dovere che accompagna il quotidiano lavoro di tutti i nostri operatori a favore dei pazienti e dei loro famigliari». 

Classe 1960, diploma in Pianoforte, Umberto Petrin ha collaborato con Lee Konitz, in concerto e su disco e dal 1997 al 2009 ha fatto parte della più prestigiosa formazione italiana: l’Italian Instabile Orchestra. Dal 1999 collabora con Stefano Benni, con cui ha curato un recital sulla figura del grande pianista Thelonious Monk. Nel 2005 insieme allo scrittore Paolo Nori costruisce un recital sul poeta futurista russo Velimir Chlebnikov. Il suo album in Piano Solo A dawn will come per l’etichetta inglese Leo Records ha ottenuto quattro stelle (Excellent) dalle molte riviste di settore. Nel 2012 si è esibito a New York, all’Ictus Festival, che si tiene presso The Stone, uno spazio reso famoso da John Zorn, che ne cura la direzione artistica. È docente di Pianoforte Jazz e Musica d’Insieme presso il Conservatorio “Nicolini” di Piacenza.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Caratteri di Donna: il 18 e 19 settembre la premiazione del concorso

Caratteri di Donna: il 18 e 19 settembre la premiazione del concorso

pavia

Una targa per commemorare le vittime del Covid

Una targa per commemorare le vittime del Covid

pavia

Ripartenza scuole tra organizzazione pratica e buone prassi

Ripartenza scuole tra organizzazione pratica e buone prassi

pavia

Le foto dell'Archivio Trentani sotto il Ponte Coperto

Le foto dell'Archivio Trentani sotto il Ponte Coperto

pavia

L'omaggio di Marco Clerici a Vito Pallavicini

L'omaggio di Marco Clerici a Vito Pallavicini

in musica

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

"Un'estate normale": il videoclip del nuovo singolo di Nek

IL NUOVO SINGOLO ESTIVO

Oltrepo pavese, le 100 meraviglie (+1)

Oltrepo pavese, le 100 meraviglie (+1)

libri

Artisti pavesi omaggiano il Sommo Poeta

Artisti pavesi omaggiano il Sommo Poeta

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

Vuoi far parte dell’Orchestra Giovanile Ducale?

l'iniziativa