la candidatura

«Abbiamo le carte in regola per essere Capitale Italiana della Cultura 2021»

Il sindaco Andrea Sala chiama a raccolta l’intera città.

Ilaria Dainesi

03 Gennaio 2020 - 22:33

Nel video, le dichiarazioni del primo cittadino di Vigevano.

Fare squadra, coinvolgendo le diverse categorie produttive e le realtà dell’associazionismo locale, e presentarsi con una candidatura condivisa. È il proposito con cui il sindaco Andrea Sala ha accompagnato l’annuncio della candidatura di Vigevano al bando del Ministero dei beni culturali per diventare "Capitale Italiana della cultura 2021". Le città che si contendono il riconoscimento sono 44. «Abbiamo aderito perché riteniamo di avere le carte in regola per concorrere – ha spiegato il primo cittadino – Abbiamo fatto delle ottime rassegne letterarie, usciamo dall’anno dedicato alle iniziative per i 500 anni dalla morte di Leonardo, molte parti del nostro Castello sono state recuperate, e sono stati fatti investimenti per promuovere il turismo nella nostra città. Ci sono tutte le potenzialità per proporci al grande pubblico. Vincere non sarà facile, ma dobbiamo provarci con determinazione».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa