l'emergenza

Vigevano: altri due reparti per i Covid+

Sgomberati la Psichiatria in ospedale e la Medicina al Beato Matteo. Presto 24 letti di terapia intensiva, nonostante 5 anestesisti positivi

Claudio Bressani

12 Marzo 2020 - 11:54

Vigevano: altri due reparti per i Covid+

VIGEVANO – «La situazione è drammatica». «Siamo strapieni». Sono tutte di questo tenore le parole dei medici dell’ospedale. Molti stanno facendo turni nostop dalle 7 del mattino alle 24. Ogni giorno l’assetto dei reparti viene reinventato per cercare di tenere testa all’afflusso crescente di pazienti. Dopo Ortopedia, Otorino e Oculistica, tra ieri sera (mercoledì) e questa mattina (giovedì) è stato completamente liberato anche il reparto di Psichiatria. Mentre scriviamo era in corso il trasferimento dei ricoverati a Voghera. Nel frattempo l’Asst sta valutando cosa fare dei 16 letti resisi così disponibili. Un’ipotesi era di adibirli a quarto reparto Covid+, in alternativa si pensava di trasferirvi i pazienti negativi ricoverati in Medicina interna.

In tal modo si potrà destinare ai contagiati tutto quel reparto, che dispone di ben 50 letti. Gli altri ricoverati sarebbero trasferiti alle Medicine di Mortara e Mede, rimasti come valvole di sfogo per i negativi. Fino a ieri tra Ortopedia, Otorino e Oculistica erano funzionanti 38 letti per positivi, tutti occupati. Da oggi se ne dovrebbero recuperare altri 10 in un’ala dell’Ortopedia rimasta chiusa per mancanza di personale, che è stato trovato con una serie di spostamenti. Inoltre ci sono una decina di letti di Osservazione breve intensiva del Pronto soccorso, anche quelli al tutto esaurito. Quanto alle terapie intensive, la Rianimazione mette a disposizione nove letti, due più dello standard, e altri cinque sono stati ricavati in unità coronarica. Si era pensato di svuotarla completamente per destinarla tutta alla Rianimazione, soluzione poi scartata: i tempi di trasferimento a Pavia sono eccessivi per poter dismettere del tutto le attività di urgenza coronarica. Anche le terapie intensive sono ormai al completo e l’Asst sta valutando di ricavare ulteriori spazi per salire fino a 24 posti.
Non è escluso di rispolverare il progetto di utilizzare le due sale del blocco operatorio di Otorino e Oculistica. Il problema non è tanto la disponibilità di letti o macchinari, quanto la separazione tra positivi e negativi e il personale, medico e infermieristico. Solo a Vigevano ci sono ben 5 anestesisti positivi, a casa in quarantena. Tutte le attività chirurgiche, tranne le urgenze, sono sospese.
All’Asilo Vittoria di Mortara c’è l’unico reparto di Pneumologia dell’Asst. O meglio ci sarebbe: è in fase di chiusura, con il trasferimento dei pazienti (negativi) ricoverati. Motivo: i medici servono a Voghera per la terapia sub-intensiva.
A Mortara ci sono anche due sale operatorie ferme, già dotate di respiratori, che si potrebbero adibire a terapia intensiva, ma si è ritenuto che non avrebbe senso destinare personale per presidiare pochi posti. Da Mede gli internisti sono stati spostati a fare le guardie ai reparti Covid+ di Vigevano, sostituiti dai chirurghi spostati da Vigevano, impiegati inoltre di notte in Pronto soccorso.
Anche l’istituto clinico Beato Matteo sta facendo la sua parte. La scorsa settimana era stato individuato per i positivi il reparto Ortopedia-2, con 14 letti. Ieri sera si stavano trasferendo i ricoverati in Medicina, che sarà tutta destinata ai Covid+, con i suoi 30 letti. I ricoverati negativi di Medicina vengono spostati in Riabilitazione. I 14 letti liberati in Ortopedia-2 potrebbero diventare di terapia sub-intensiva a gestione mista internisti-rianimatori: i respiratori sono stati ordinati, il problema è trovare il personale infermieristico necessario.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

L'avvio della Fase 2 a Pavia

L'avvio della Fase 2 a Pavia

Remondò, pensionato muore dopo essersi dato fuoco

Remondò, pensionato muore dopo essersi dato fuoco

Il video

Tre video per ricordare i 75 anni della Liberazione

Tre video per ricordare i 75 anni della Liberazione

festa della liberazione

Distribuzione mascherine gratuite a Pavia

Distribuzione mascherine gratuite a Pavia

Con "Foglie al gelo" la SMG band sostiene la raccolta fondi per l'ospedale

Con "Foglie al gelo" la SMG band sostiene la raccolta fondi per l'ospedale

l'iniziativa

Pavia, la S. Messa dalla Cattedrale e la benedizione da Piazza Vittoria

Pavia, la S. Messa dalla Cattedrale e la benedizione da Piazza Vittoria

oggi domenica 29 marzo

Coronavirus: quali effetti sul commercio?

Coronavirus: quali effetti sul commercio?

ascom pavia

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

Pavia-Hildesheim, 20 anni di gemellaggio

pavia

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

Davide Ferro: "Un messaggio di positività"

L'intervista video