emergenza coronavirus

I sindacati: chiudere le attività produttive

"In molti luoghi di lavoro non vengono rispettate le norme di sicurezza"

Bruno Ansani

13 Marzo 2020 - 18:27

I sindacati:  chiudere le attività produttive

VIGEVANO - Per Cgil, Cisl e Uil della nostra provincia vi sono "luoghi di lavoro in cui si opera in condizioni non conformi ai livelli di sicurezza definiti nelle ultime disposizioni". I sindacati chiedono quindi "alle associazioni datoriali di condividere nell'immediato di disporre la sospensione delle produzioni e delle lavorazioni, la chiusura di tutte le realtà in cui non è possibile rispettare le misure di sicurezza nonché di tutte le produzioni che ad oggi non sono indispensabile al paese per uscire dall’emergenza". "Riteniamo indispensabile - si aggiunge nel comunicato - invitare Istituzioni e organi preposti al controllo ad un rigido monitoraggio e controllo di tutte le misure previste nel decreto governativo".

Qui di seguito il testo integrale del comunicato.

CGIL CISL e UIL di Pavia, a seguito dell'ultimo DPCM emanato nei giorni scorsi dal Governo, esprimono forte preoccupazione sui contenuti del provvedimento, ritenendo che le scelte fatte non vadano nella direzione auspicata e non diano valore prioritario alla salute dei cittadini e delle lavoratrici e dei lavoratori. Come è stato ribadito più volte in questi giorni la SALUTE deve venire prima di tutto. È inaccettabile che siano prevalsi gli interessi economici sul diritto alla Salute, un diritto
fondam entale come recita la nostra carta costituzionale, nonché che sia evidentemente stato lasciato al solo sistema delle imprese il giudizio finale su cosa e come produrre. Anche nella nostra provincia le RSU/RSA segnalano luogh i di lavoro in cui si opera in condizioni non conformi ai livelli di sicurezza definiti nelle ultime disposizioni.
All'interno degli stessi, ma non solo, si contraddistinguono sempre di più sentimenti di smarrimento e paura. Questa situazione non può più proseguire.
Alla luce di ciò ed in attesa di comprendere se gli eventuali nuovi provvedimenti del Governo, anche in relazione al confronto aperto di queste ore con le OO.SS. nazionali riuscirà a dare delle risposte adeguate ai lavoratori e alle lavoratr ici, e se le nostre richiest e avanzate stamattina alla Regione Lombardia saranno accolte, riteniamo indispensabile invitare Istituzioni e organi preposti al controllo ad un rigido monitoraggio e controllo di tutte le misure previste nel DPCM sopra richiamato. Inoltre, anche in base a quanto previsto dal DPCM stesso, chiediamo alle associazioni datoriali di condividere nell'immediato di disporre la sospensione delle produzioni e delle lavorazioni chiusura di tutte le realtà in cui non è possibile rispettar e le misure di sicurezza nonché di tutte le produzioni che ad oggi non sono indispensabile al paese per uscire dall’emergenza.
Se non riceveremo un immediato cenno di disponibilità nel definire scelte che mettano al centro la SALUTE, valuteremo tutte le o pportune iniziative per la salvaguardia e tutela DELLA VITA E DELLA SALUTE di operai, impiegati, lavoratori e lavoratrici di ogni settore.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

l'iniziativa

Mercatino del riuso a Mede

Mercatino del riuso a Mede

la novità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera