"antivirus"

Un viaggio "fantastico" a Firenze, in barba al Covid19

Mario Pucci ci accompagna nelle bellezze del capoluogo toscano

Bruno Ansani

15 Marzo 2020 - 20:22

Un viaggio fantastico a Firenze in barba al Covid19

Firenze vista da piazzale Michelangelo

(foto e testo Mario Pucci)

E’ arrivato il tempo della riflessione e della meditazione. E mentre siamo chiusi nelle nostre case a “guardarci dentro” potrebbe essere terapeutico concederci anche qualche viaggio con la fantasia. A Firenze, per esempio, una delle mete più “gettonate” nei week end “normali” di Primavera. 

Vediamo. La nostra passeggiata potrebbe partire dalle parti della Porta di San Niccolò, in Oltrarno, da dove iniziano le Rampe, maestose scalinate che vi portano in alto, al Piazzale Michelangelo. Un tuffo al cuore vedere la bellezza del panorama di Firenze “allargarsi” sotto i nostri occhi man mano che si sale.

Una volta su, al Piazzate Michelangelo, restiamoci il giusto per ammirare il panorama e poi però concediamoci assolutamente il piacere di salire a visitare due chiese: San Salvatore al Monte e la più famosa Abbazia di San Miniato al Monte. Quest’ultima ha appena compiuto 1000 anni. Visitarne l’interno vi porta in una dimensione mistica ma anche la vista di Firenze dal piazzale antistante l’Abbazia non ve la fa perdere, anzi….

Per ridiscendere in città non serve passare dal Piazzale Michelangelo e dalle Rampe, cerchiamoci piuttosto un percorso poco conosciuto dai turisti lungo la via dell’Erta Canina. Appena la prendiamo, con le sue case “gialle”, di giallo fiorentino, ci sembrerà di attraversare un borgo rinascimentale e poi, superato il borgo, di percorrere una strada di campagna. Sotto ai nostri occhi, però, la magia degli scorci su Firenze. In particolare il Duomo con il Campanile di Giotto e la Cupola del Brunelleschi che ci segue in ogni dove mentre guardiamo la città. La Cupola (, la più grande in muratura mai realizzata, compie quest’anno 600 anni di vita e le sue innovative modalità costruttive sono ancora materia di discussione tra gli studiosi.

Si arriva in basso nel Quartiere di San Niccolò, vicino alla Porta da cui siamo partiti. Attraversiamo l’Arno sul Ponte alle Grazie e ci immergiamo nell’area più turistica: se giriamo a sinistra arriviamo in Piazza della Signoria a destra in Piazza Santa Croce.

Da ultimo gli Uffizi, che sono rigorosamente chiusi di questi tempi ma il cui Direttore, Eike Dieter Schmidt, ha avuto un’idea straordinaria per farceli fruire comunque anche ai tempi del COVID-19.

“Uffizi Decameron” è l’iniziativa social lanciata dalle Gallerie degli Uffizi per “aiutare la campagna di prevenzione dal contagio da Coronavirus”. Ogni giorno (su www.facebook.com/uffizigalleries/) vengono pubblicate foto, video, e storie dedicate ai capolavori custoditi nella Galleria, in Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.

Perché Uffizi Decameron? “Ci siamo ispirati alla celebre opera di Giovanni Boccaccio, scritta nella metà del Trecento, dove si narra che 10 giovani fiorentini, per sfuggire al contagio della peste nera, si rifugiano in una villa dei colli intorno a Firenze. Per combattere la noia del ritiro forzato ciascuno di loro racconta agli altri una novella al giorno, parlando ogni volta di un tema diverso”.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

A Sartirana arriva il cinema all'aperto

l'iniziativa

Mercatino del riuso a Mede

Mercatino del riuso a Mede

la novità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

Pavia, manutenzione del verde: le criticità

il sopralluogo

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

Conferita la Gran Croce ad Angelo Grassi

oggi a mede

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

Eleonora Braghieri, passione cosplayer

pavia

Mede, festa in piazza per i diciottenni

Mede, festa in piazza per i diciottenni

ieri

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

Oasi di Sant'Alessio, la riapertura

natura

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

Anticorruzione e buon andamento della pubblica amministrazione

pavia

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

Marisa Mulazzi, miss mamma 2018, è ancora in gara

voghera