Italia Viva, feroce attacco al Polo Laico

«Ha affondato proditoriamente la coalizione di centro e centro sinistra»

Bruno Ansani

28 Luglio 2020 - 15:44

Italia Viva, feroce attacco al Polo Laico

Barbara Verza (Italia Viva)

VIGEVANO - La coalizione di centro e centrosinistra è stata affondata "proditoriamente" dal Polo Laico, un gruppo che "da tempo, a parole, professa la ricerca dell’unità e di non volere più la Lega alla guida della città, ma che nei fatti coltiva la frammentarietà e assicura alla Lega sogni tranquilli". L'attacco viene dalla coordinatrice locale di Italia Viva, Barbara Verza, che così risponde al comunicato del Polo Laico che domenica sera ha di fatto messo fine al tentativo di aggregazione promosso da Paolo Previde Massara. Ecco il testo integrale del lungo comunicato.

E' accaduto di nuovo. Ancora una volta. Nel momento decisivo in cui nella politica vigevanese stava per accadere qualcosa di inaspettato e sorprendente, il formarsi di una estesa coalizione del centro e del centrosinistra, l'unica formula che avrebbe consentito di contendere la città alla Lega, è stato proditoriamente arrestato dal Polo Laico. Un gruppo che, da tempo, a parole, professa la ricerca dell’unità e di non volere più la Lega alla guida della città, ma che nei fatti coltiva la frammentarietà e assicura alla Lega sogni tranquilli. Forse, perché questo gruppo può esistere solo se vi è frammentarietà? Forse perché nel gioco delle parti e dei pezzetti si può sembrare diversi "distinguersi" ed agli occhi di chi non vede: migliori? La crisi economica e sociale che attanaglia Vigevano richiede, a chi fa politica e si dichiara laico e riformista, di assumersi grandi responsabilità. Di mostrare il coraggio, di saper percorrere una strada nuova, anche inesplorata, per dare un'alternativa a Vigevano. Invece assistiamo alla responsabilità di chi non ha saputo assumersi questo responsabilità. Sull'interesse generale ha prevalso il particolare, il "restare come stiamo" e nella sconfitta certa di far conseguire piccoli risultati personali e lasciare intatto il quadro politico della città. In un intervista quest'inverno è stato detto "Nessuno potrà dirsi innocente” se non si fosse realizzata un'ampia compagine politica originale per colori e provenienza : oggi sappiamo il nome e il cognome di questo “nessuno”. All'ultimo momento utile, dove ogni forza civica e politica cittadina in corsa per la guida della città, per proprio senso di responsabilità o l'acume dei suoi organi superiori, era pronta al passo indietro pur di far fare un balzo in avanti alla città, il Polo Laico ,dopo due ore dalla riunione (dove era stata data la disponibilità piena!) , ha scelto - per tutti - che Vigevano restasse al suo destino: a un futuro senza futuro. Siamo grati a Giuseppe Squillaci che ha dato la sua disponibilità a convergere verso una progetto più inclusivo, ma questo senso di responsabilità è stato vanificato dall’atteggiamento indeterminato e, alla resa dei conti , pavido del Polo Laico. Piuttosto che cimentarsi nella sperimentazione "concreta" di una coalizione, perfino più ampia del progetto Vigevano 2030, piuttosto che provare "insieme" a lottare per vincere, il Polo Laico ha deciso di negare a tutti i moderati, riformisti, progressisti e anche laici, la possibilità di lottare per una alternativa. Noi, invece, nonostante cio' lottiamo perché crediamo in quello che facciamo e facciamo quello in cui crediamo, con trasparenza, coerenza e umiltà, in base ai nostri ideali e alla nostro reale desiderio di dare risposte ai cittadini: noi cerchiamo caparbiamente di far ritornare questa città protagonista, fieri di poter dare voce al nostro pensiero libero ed indipendente e di dire: noi volevamo l'unità. 

Italia Viva

Barbara Verza

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ULANBATOR

    28 Luglio 2020 - 21:45

    Signora Barbara Verzi la sua predica dimentica però il fatto principale per scalzare la Lega dal governo della città. Sono i voti che cambiano un governo, non certo le unioni da salotto , da parrocchia o da bar. Deve conquistare i voti dei cittadini che secondo me, quando si accorgono che la proposta arriva dal partito che fa capo a Renzi, al quale lei appartiene, fuggono a gambe levate

    Report

    Rispondi

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia