Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Vigevano Sostenibile, le domande sul caso del polo commerciale alla Colombarola

"Insediamento privato, perché è il Comune pagare un legale per il ricorso al Tar?"

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

05 Agosto 2020 - 18:34

Vigevano Sostenibile, le domande sul caso del polo commerciale alla Colombarola

Il terreno sul quale sorgerà il polo commerciale

VIGEVANO - In merito al ricorso al TAR da parte di Unac (Unione Nazionale Arma dei Carabinieri) per l’insediamento commerciale previsto in via El Alamein (Cascina Colombarola), l'associazione Vigevano Sostenibile prende posizione con un comunicato stampa. "La Giunta Comunale incarica un avvocato di respingere il ricorso. Dopo aver scomputato oneri per € 1.599.541,00 (di fatto un “regalo” al committente) che potevano finire nelle casse Comunali, ora paghiamo la resistenza ad un ricorso per insediamenti privati (il committente del centro commerciale El Alamein è FI.MA Srl) con i soldi dei contribuenti? Perché viene incaricato un avvocato dalla Giunta e non se ne occupa direttamente FI.MA Srl? Vorremmo conoscere queste risposte da parte dell’Amministrazione Comunale".

"Ribadiamo nuovamente la nostra assoluta contrarietà al progetto del centro commerciale El Alamein perché rappresenta un danno economico, sociale e ambientale per Vigevano e i suoi cittadini. Danneggia i commercianti vigevanesi (che dovremmo invece tutelare), viene costruito di fianco ad un altro centro commerciale esistente, danneggia il paesaggio e i percorsi ciclopedonali a ridosso del Parco del Ticino con un grosso problema di traffico veicolare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400