Questa mattina la manifestazione: siamo anche disposti a seguire regole più rigide, chiediamo solo che il governo ci permetta di lavorare e di vivere con dignità

Vigevano: palestre e scuole di danza in piazza, «per noi questo è l'unico lavoro»

Davide Maniaci

30 Ottobre 2020 - 14:46

«Abbiamo rispettato tutte le normative, ci siamo adeguati, i nostri sono luoghi sicuri ma ci fate chiudere comunque».

Per molti di loro non c’è un piano B. Hanno fatto della passione di una vita anche il proprio lavoro, e il futuro si preannuncia incerto, plumbeo.

Per questo stamattina (venerdì 30 ottobre) gli operatori delle scuole di danza, delle palestre, delle piscine, del fitness e del mondo dell’arte si sono ritrovati in piazza Ducale.

Una manifestazione assolutamente pacifica, che ha unito alle voci al microfono anche dei flash-mob, qualche canzone, piccoli spettacoli. La motivazione era assolutamente seria. Sensibilizzare “i piani alti” dopo le nuove, ulteriori restrizioni e chiusure. Mettere al corrente la gente che o le regole verranno riviste o si rischia di fallire e di buttare via una vita di sacrifici.

Al microfono si sono alternati Giorgia Caterino, giovane insegnante di danza, il musicista Marco Germani, Marzia Guardamagna del Centro sperimentale d’arte, Enza Brunetti del Mondetti Sport & Wellness, l’insegnante di pilates Monica Dondi e Ivan Lagrasta, presidente del polo Ugart. La loro è stata una voce all’unisono.

«Questo, che è considerato “non essenziale”, per noi è un lavoro, l'unico lavoro. Dietro queste attività oltre a una passione smisurata ci sono famiglie, bollette da pagare, spese di ogni tipo. Siamo considerati lavoratori di serie B, quando anche le statistiche dimostrano come il virus vada cercato altrove. I nostri ambienti sono sicuri. Prima ci è stato chiesto di avere pazienza, poi di rispettare scrupolosamente nuove regole, spendendo anche dei soldi e dimezzando gli iscritti. I nostri mestieri erano già composti di rinunce, di sofferenza. Siamo anche disposti a seguire regole più rigide, chiediamo solo che il governo ci permetta di lavorare e di vivere con dignità».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Furgone in fiamme al casello dell'autostrada: l'intervento dei vigili del fuoco

Furgone in fiamme al casello dell'autostrada: l'intervento dei vigili del fuoco

Le immagini

Le poesie di Rodari sulle panchine decorate da Ale Puro

Le poesie di Rodari sulle panchine decorate da Ale Puro

a mede

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

edizione 26 novembre

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

edizione 19 novembre

La consegna dei vestitini

La consegna dei vestitini

Vestitini per i bimbi prematuri

#Vigevano, ieri la consegna al reparto di pediatria dell'ospedale da parte dell'associazione Mani di Mamma

«Per Bilancio 2021 Ue chieda risarcimento a Cina e tagli sprechi»

«Per Bilancio 2021 Ue chieda risarcimento a Cina e tagli sprechi»

Il commento dell'europarlamentare Angelo Ciocca durante la sessione plenaria del Parlamento Europeo

Furgone in fiamme al casello dell'autostrada: l'intervento dei vigili del fuoco

Furgone in fiamme al casello dell'autostrada: l'intervento dei vigili del fuoco

Le immagini

"Gli Indifferenti", il trailer

"Gli Indifferenti", il trailer

DAL 24 NOVEMBRE ON DEMAND

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

Rassegna stampa Informatore Vigevanese

edizione 12 novembre