Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

I pendolari insistono sul raddoppio

Lettera dell'associazione MiMoAl a regione e sindaci

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

12 Novembre 2020 - 16:25

I pendolari insistono sul raddoppio

VIGEVANO - Dopo aver preso visione del Piano Commerciale della rete di RFI, nel quale non vi è traccia di raddoppio ferroviario tra Albairate e Mortara, l'associazione di pendolari MiMoAl ha deciso di rivolgersi - via lettera - all'assessore regionale Claudia terzi e ai sindaci di 4 comuni interessati (Vigevano, Mortara, Parona, Abbiategrasso). Il piano di Rfi si sviluppa fino al 2024 e se non ci si attiva di raddoppio si potrà riparlare solo tra quattro anni.

Ecco i testi delle due lettere inviate dall'associazione di pendolari. 

Lettera alla Regione

L’Associazione MI.MO.AL-ODV, dopo aver preso visione del Piano Commerciale della rete di RFI che, come ampiamente prevedibile, non fa alcun cenno al raddoppio ferroviario Albairate-Mortara, sollecita Regione Lombardia a chiedere l’inserimento formale dell’opera nella prossima edizione del piano commerciale di RFI prevista per febbraio 2021. 

Infatti, come ben sapete, RFI dà la possibilità fino al 4 dicembre 2020 ai portatori di interesse (Regioni, Province autonome, imprese, ferroviarie e di trasporto) di chiedere integrazioni, fare osservazioni ed eventuali richieste non vincolanti che potrebbero essere recepite, come detto, entro febbraio 2021. Ricordiamo altresì che l’opera in questione dopo tanti anni, a fine 2019, era stata rifinanziata all’interno del Contratto di Programma tra Ministero delle Infrastrutture e RFI. Purtroppo, colpevolmente, il 2020 è passato invano e va a sommarsi a tutti gli altri anni precedenti in un silenzio assordante di atti formali propedeutici all’opera. Rimarchiamo per l’ennesima volta che Ministero e RFI chiedono che sia Regione Lombardia a chiedere formalmente il raddoppio in quanto il traffico che si sviluppa sulla tratta è esclusivamente di tipo regionale (l’ultima rilevazione pre- Covid-19 indica che sono 20.000 i viaggiatori medi giornalieri nei giorni feriali). 

Come rappresentanti dei pendolari chiediamo che finalmente, dopo tante promesse e rassicurazioni non seguite da fatti concreti, si comprenda la necessità e l’importanza che il raddoppio ferroviario Albairate-Mortara ha per il territorio attraversato sia come asse di comunicazione che come possibilità di sviluppo socio-economico. Chiediamo per il nostro territorio la stessa attenzione che la Regione riserva ad altre zone regionali.

Lettera ai Comuni

L’Associazione MI.MO.AL-ODV dopo aver preso visione del Piano Commerciale della rete di RFI, come era ampiamente prevedibile, porta alla Vostra cortese attenzione, che del raddoppio Albairate-Mortara non c’è alcuna menzione, nemmeno del tratto Albairate-Abbiategrasso. Il piano si sviluppa fino al 2024. RFI dà la possibilità ai portatori di interesse (Regioni, Province autonome, imprese, ferroviarie e di trasporto) fino al 4 dicembre, di chiedere integrazioni, fare osservazioni ed eventuali richieste non vincolanti che potrebbero essere recepite entro febbraio 2021.

Come rappresentanti dei pendolari chiediamo urgentemente che il Sindaco, la Giunta e i consiglieri tutti, di produrre un documento, una delibera, una richiesta formale all’Assessore Terzi perché inserisca questa opera, utile per i lavoratori, per lo sviluppo del turismo e dell’ambiente, nel piano commerciale di RFI.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400