E' stato siglato da Parco del Ticino e Consorzio Est Villoresi

Un patto per la valorizzazione ambientale e turistica del territorio

Mario Pacali

02 Febbraio 2021 - 08:53

Un patto per la valorizzazione ambientale e turistica del territorio

Mettere a sistema il lavoro e le competenze di ciascun Ente per consolidare e ampliare la già proficua collaborazione su tematiche ambientali e non solo. Il Parco Lombardo del Ticino e il Consorzio Est Ticino Villoresi hanno approvato nei giorni scorsi un accordo quadro che fissa per i prossimi cinque anni nuove forme di collaborazione e obiettivi comuni da raggiungere.

 Con questo accordo i Presidenti e i Direttori dei due Enti, Cristina Chiappa e Claudio De Paola e Alessandro Folli e Laura Burzilleri, mettono reciprocamente a disposizione le rispettive competenze tecniche per consolidare la collaborazione già in corso da anni e ampliarla con nuove strategie sinergiche non solo sul tema dell’uso delle acque ma anche di opere pubbliche, valorizzazione ambientale, turistica, ricreativa e altro ancora.


"Il Parco e il Consorzio condividono una buona porzione di territorio – afferma la Presidente del Parco del Ticino, Cristina Chiappa – e sin da subito è stato chiaro a entrambi che la collaborazione e la sinergia avrebbero accresciuto le capacità reciproche dei relativi Enti con ottimi risultati in diversi ambiti. Con questo rinnovato accordo si vuole riconfermare questa proficua collaborazione”.


Le fa eco il Presidente del Consorzio ETVilloresi Alessandro Folli: “La collaborazione tra i due Enti è ormai duratura; basti pensare, in passato, all’accordo per lo sviluppo delle Dighe del Panperduto e all’intesa per la sistemazione del versante retrostante l’ostello, al PIA Navigli, all’accordo quadro per lo svolgimento di attività tecnico-amministrative 2015-2020; mi piace poi citare la battaglia per l’aumento dei livelli del Lago Maggiore, sostenuta da entrambi, che testimonia la consonanza di vedute su temi fondamentali”.

Le iniziative che vedranno la collaborazione tra il Parco del Ticino e il Consorzio ETVilloresi saranno svariate e riguarderanno diversi settori a cominciare dalla già consolidata collaborazione finalizzata alla tutela ed al supporto all’autorità idraulica, a quella tecnico amministrativo, alla partecipazione comune a bandi e programmi di finanziamento.

Altre iniziative riguarderanno la riqualificazione ambientale, con il recupero e la valorizzazione del territorio, lo sviluppo di sistemi verdi e reti ecologiche, la gestione e manutenzione del verde, oltre a studi ed azioni in materia ecologico-forestale. Altri interventi saranno a supporto del settore tecnico-scientifico nelle attività di gestione tutela e conservazione della componente faunistica legata alla rete dei Navigli, dei Canali e delle Vie d’acqua di competenza del Consorzio Est Ticino Villoresi.

E ancora la collaborazione in progetti di ricerca per il mantenimento e lo sviluppo di forme di agricoltura tradizionale, quali le marcite garantendo tutte quelle azioni necessarie alla loro conservazione, in particolare all’uso stagionale delle acque irrigue. Iniziative congiunte anche per la promozione di iniziative di educazione ambientale, del turismo e dei prodotti del Parco e legati all’utilizzo delle acque gestite da ETVilloresi e della navigazione.


“Subito dopo la sottoscrizione dell'accordo quadro - aggiunge il Direttore del Parco del Ticino, Claudio de Paola - procederemo a definire alcuni specifici accordi operativi, che consentiranno di dare immediata attuazione alle attività congiunte fra i due Enti. In ogni caso il dialogo e la collaborazione sono costanti: in questo momento, ad esempio, sono in corso progetti in tema di circolazione delle acque irrigue e di educazione ambientale a cui partecipano sia il Parco che il Consorzio ETVilloresi”.


“La professionalità delle rispettive strutture e di tutto il personale rappresenta un vero e proprio valore aggiunto in grado di amplificare gli esiti della cooperazione formalizzata da questo accordo quadro; sono certa che grazie agli accordi operativi che via via verranno definiti e attuati si potranno centrare, grazie a forme di sussidiarietà fattiva, numerosi obiettivi concreti a favore del territorio, dell’agricoltura e dell’ambiente” conclude il Direttore di ETVilloresi Laura Burzilleri.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

Scuole di danza e palestre: a breve la riapertura

pavia

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia