Al via l’operazione di solidarietà alimentare “A sostegno di chi ha più bisogno”

Cinquanta quintali di cibo Made in Italy per le famiglie bisognose del pavese

Mario Pacali

02 Aprile 2021 - 14:04

Cinquanta quintali di cibo Made in Italy per le famiglie bisognose del pavese

È iniziata in tutta la provincia di Pavia la distribuzione di circa 50 quintali di cibo Made in Italy, destinati a centinaia di famiglie piegate dall’emergenza Covid, che potranno così passare delle feste di Pasqua più serene.

Lo rende noto Coldiretti Pavia, nell’annunciare la partenza sul territorio delle prime consegne nell’ambito dell’importante operazione di solidarietà del sistema agroalimentare italiano che  torna a sostenere le famiglie in difficoltà con prodotti delle eccellenze del nostro Paese.

 Un’operazione promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica, che vuole essere un segnale di speranza per tutti coloro che in questi mesi hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali della pandemia.

 In occasione delle Pasqua 2021 a Pavia sono stati distribuiti pacchi alimentari a parrocchie, amministrazioni comunali e ad alcune tra le più importanti  associazioni del territorio. “Dopo l’importante mobilitazione solidale di Natale, e le numerose attività degli scorsi mesi – spiega Stefano Greppi, Presidente di Coldiretti Pavia – la nostra Organizzazione si è messa nuovamente al servizio della comunità, attraverso una rete solidale che ci unisce per dare sostegno in un momento difficile. Il nostro obiettivo è far sì che questa esperienza diventi un impegno strutturale, che aggiunge valore etico alla spesa quotidiana degli italiani”.

I pacchi alimentari, da 45 chili l’uno e contenenti generi alimentari di qualità e a lunga conservazione, sono già stati consegnati a Pavia, Voghera, Vellezzo Bellini, Mede e Menconico. “Oltre a dare una mano alle famiglie in difficoltà – aggiunge Rodolfo Mazzucotelli, Direttore di Coldiretti Pavia – con questa iniziativa valorizziamo anche le imprese agricole che hanno sempre operato sul territorio per garantire cibo di grande qualità, che testimonia l’eccellenza del nostro Paese in tutta la filiera agroalimentare e che ci permette di guardare al futuro con maggiore speranza”.

L’iniziativa di Pasqua è stata resa possibile dalla partecipazione di: Conad, Bonifiche Ferraresi, Philip Morris, Eni, Snam, Intesa San Paolo, Generali, De Cecco, Cattolica Assicurazioni Grana Padano, Barilla, Enel, Confapi, Fondazione Tim, Inalca, De Rica, Pomì, Casillo Group, Mutti, Monte dei Paschi di Siena, Granarolo, Coprob, Virgilio, Parmigiano Reggiano, Casa Modena, Ismea, Fondazione Osservatorio Agromafie, Crea.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

e-book