Strada, spuntano le proposte di Città Metropolitana

Una mini-circonvallazione ad Abbiategrasso, rotatoria ad Ozzero

Bruno Ansani

16 Aprile 2021 - 13:28

Strada, spuntano le proposte di Città Metropolitana

VIGEVANO - Con una lettera indirizzata al Ministero dei Trasporti e datata 31 marzo, la Città Metropolitana di Milano ha ufficializzato le proprie proposte riguardo al tracciato della Vigevano-Malpensa. Per quanto riguarda la Tratta C, che è quella che più interessa i vigevanesi, questa la modifica del percorso proposta: "modifica del tracciato e collegamento con la S.S. 494 alla intersezione con Viale Giotto (la strada che porta verso Magenta, ndr) ad Abbiategrasso con avvicinamento all’abitato di Abbiategrasso: ciò consentirà di ridurre il consumo di suolo e di evitare la costruzione delle impattanti opere di scavalco della ferrovia e del Naviglio Grande, sostituendo il tutto con un ponticello sul Naviglio di Bereguardo nei pressi della zona produttiva". In pratica si tratterebbe di un by-pass di buona parte dell'abitato di Abbiategrasso (innesto poco dopo Ozzero) con rientro tra la rotonda Bcs e il semaforo di Castelletto dove verrebbe realizzata una nuova rotatoria.

Qui una piantina degli interventi proposti.

Ma ecco il testo completo della lettera firmata dalla vice sindaca metropolitana Arianna Censi e dalla direttrice dell’Area Infrastrutture Maria Cristina Pinoschi, che contiene anche un accenno alla linea ferroviaria che riprende sostanzialmente la proposta di raddoppio selettivo formulata un anno fa dalle associazioni dei pendolari.

"Con riferimento all’oggetto, e al fatto che ormai sono passate in giudicato le sentenze
con le quali il TAR Lombardia lo scorso anno ha annullato la delibera CIPE 7/2018, con la
presente Vi trasmettiamo alcune proposte di modifica dell’intervento che, a nostro
avviso, potrebbero trovare accoglimento sul territorio".

1) Interventi su intersezioni stradali: lungo la S.S. 494, una rotatoria in località Soria
Vecchia di Ozzero (in sostituzione dell'attuale semaforo posto all’intersezione con la SP
52 per Ozzero), una nuova rotatoria in corrispondenza della zona industriale di Ozzero e
una all’intersezione tra la SS 494 e la SS 526 in sostituzione dell’attuale semaforo. Lungo
l’itinerario S.P. 52/S.P. 183 una piccola rotatoria in corrispondenza del primo ingresso
nell'abitato di Ozzero, e una intersezione a rotatoria tra la S.S.526 e la S.P.183 in
località Caselle di Morimondo in sostituzione dei due incroci oggi presenti.

2) per la tratta C: modifica del tracciato e collegamento con la S.S. 494 alla
intersezione con Viale Giotto ad Abbiategrasso con avvicinamento all’abitato di
Abbiategrasso: ciò consentirà di ridurre il consumo di suolo e di evitare la costruzione
delle impattanti opere di scavalco della ferrovia e del Naviglio Grande, sostituendo il
tutto con un ponticello sul Naviglio di Bereguardo nei pressi della zona produttiva.


3) per la tratta A: modifica del tracciato, realizzazione di una variante della S.S. 526 al
centro abitato di Robecco sul Naviglio, con nuovo attraversamento del Naviglio Grande
preferibilmente a nord dell’abitato, utile anche per servire il traffico pesante generato
dalla zona produttiva di Robecco che oggi fa uso del ponte storico centenario. É anche
possibile scegliere una seconda variante, nell’ipotesi che il nuovo attraversamento del
Naviglio Grande venga realizzato a sud dell’abitato;

4) lungo la SP 114 (ex Tratta B): trasformazione delle intersezioni semaforiche odierne
con rotatorie alla francese; allargamento del tratto compreso tra Cusago e la strada per
Trezzano sul Naviglio facendo uso della medesima sezione stradale presente tra Cusago
e l’autostrada A50 – tangenziale ovest di Milano;


5) ferrovia Milano - Mortara: raddoppio parziale della tratta Albairate/Vermezzo-
Vigevano della ferrovia Milano – Mortara, sull’esempio dell’analogo intervento effettuato
pochi anni fa sulla ferrovia Saronno-Seregno, con doppio binario nelle tratte extraurbane
e binario unico in quelle urbane con ristrutturazione della stazione di Abbiategrasso.
L’intervento può aumentare la capacità della ferrovia consentendo l’incrocio dei treni
anche al di fuori delle stazioni, nelle tratte a doppio binario.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

Blue Rose Donna, l'associazione che tutela le donne vittime di violenza

san martino siccomario

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia