L'EDIZIONE 2022

Ecco il nuovo Calendario storico dell'Arma dei carabinieri

Con la collaborazione del pittore Sandro Chia e dello scrittore Carlo Lucarelli

Umberto Zanichelli

16 Novembre 2021 - 12:29

Ecco il nuovo Calendario storico dell'Arma dei carabinieri

La copertina del Calendario storico dell'Arma 2022

Sono stati il pittore Sandro Chia e lo scrittore Carlo Lucarelli ad aver realizzato l'edizione 2022 del Calendario storico dell'Arma dei carabinieri (qui la storia) che prosegue il cammino intrapreso due anni fa, continuando ad arricchire i racconti di narrativa contemporanea con pregiate tavole dei maestri della transavanguardia.

La pagina del mese di aprile 2022 del Calendario storico dell'Arma


I RACCONTI

Li ha messi a punto Carlo Lucarelli che accompagna i lettori, mese dopo mese, con narrazioni ispirate all'evoluzione dello storico Regolamento messo a punto nel 1822 e che da allora è stato aggiornati per attualizzarlo ai tempi ma ha mantenuto intatti i valori che lo hanno formato. La penna del giallista si sofferma su episodi ambientali lungo gli oltre 200 anni della storia dell'Arma.

LA DIFFUSIONE

Ad oggi il Calendario storico dell'Arma ha raggiunto oggi una tiratura di un milione e 200 mila copie di cui oltre 16 mila in nove lingue: la prova di un affetto e di una vicinanza unica di cui gode la Benemerita. Iniziata nel 1928, la pubblicazione del Calendario, giunta alla sua 89^ edizione, dopo l’interruzione post-bellica dal 1945 al 1949 venne ripresa regolarmente nel 1950 e da allora è stata puntuale interprete, con le sue tavole, delle vicende dell’Arma e, attraverso di essa, della storia d’Italia.

Un dettaglio dell'Agenda 2022

GLI ALTRI PRODOTTI EDITORIALI

Oltre al Calendario, è stata pubblicata anche l’edizione 2022 dell’Agenda, che attraversa le espressioni pittoriche delle maggiori tradizioni stilistiche sino al fumetto. Un viaggio di due secoli che raffigura l’Arma, ma al tempo stesso l’Italia, perché il metro condiviso è sempre quello di leggere il carabiniere presente nel territorio. All’interno l’elaborato è stato arricchito con alcuni contributi, che descrivono il rapporto tra i carabinieri e la loro rappresentazione. Ogni singolo autore si è dedicato a tratteggiare differenti aspetti: lo storico d’arte professor Claudio Strinati ha voluto raccontare i diversi stili con cui è stato ritratto il militare dell’Arma negli ultimi due secoli; il generale di Corpo d'Armata. Carmelo Burgio ha descritto il protagonismo dei carabinieri all’interno del fumetto, partendo dalla diffusione in Italia di quest’ultimo; l’intellettuale Luca Crovi ha ideato un racconto di fantasia collegando tra loro le rappresentazioni di appartenenti alla Benemerita presenti su alcune opere artistiche di differenti stili; l’artista Michelangelo Pistoletto ha interpretato la propria opera “Carabinieri”, di cui nell’agenda appare un prezioso dettaglio; nel cuore del taccuino i lettori troveranno anche una interessante sintesi dei capolavori raccolti all’interno del Museo storico dell’Arma.

Il calendario da tavolo dell'Arma


Il Calendario da tavolo, dedicato al tema "Carabinieri… persone e territorio", racconta in simboliche fotografie il cambiamento del tessuto sociale nelle aree interne del Paese e del loro lento ma inesorabile spopolamento. Territori in cui spesso gli unici presidi di prossimità dello Stato sono la stazione Carabinieri e il Municipio. A questa narrazione iconografica si affiancano immagini di alberi monumentali presenti nel nostro territorio, silenziosi testimoni delle mutazioni storiche. L’intero ricavato della vendita di questo calendarietto da tavolo è devoluto all’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri.

La copertina del planning da tavolo


- Il planning da tavolo dedicato allo Squadrone Elitrasportato Cacciatori raccoglie le peculiarità di questo importante Reparto e la storia delle loro origini nelle differenti regioni ove tutt’oggi sono presenti. Per la prima volta l’opera rivolge la propria attenzione anche ai più piccoli con un breve racconto di fantasia al suo interno ideato e scritto dal maggiore Margherita Lamesta. L’intero ricavato della vendita di questo planning verrà devoluto all’ospedale pediatrico “Di Cristina” di Palermo, un punto di riferimento per le cure dei bambini di tutto il Sud Italia e non solo.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

In Locum Angelorum: la rassegna di Vespri d’organo per L'avvento

In Locum Angelorum: la rassegna di Vespri d’organo per L'avvento

vigevano

Sciare per primi sulle piste di Courmayeur e dormire a 3500 metri sul Monte Bianco

La Suite Skyway Monte Bianco

Sciare per primi sulle piste di Courmayeur

neve

Il Milanese Imbruttito al cinema con Mollo tutto e apro un chiringuito

Il trailer del film "Mollo tutto e apro un chiringuito"

Il Milanese Imbruttito al cinema con Mollo tutto e apro un chiringuito

dal 7 dicembre

Regina Bracchi Cassolo: Mede la ricorda con una conferenza

Regina Bracchi Cassolo... Regina della scultura

al teatro besostri

Napoleone, Eternals, gli Addams 2: uno sguardo ai film in sala

Jeremy Irons racconta Napoleone

Napoleone, Eternals, gli Addams 2: uno sguardo ai film in sala

questa settimana

Ascom Pavia: «Riaperto il fondo indennizzi per commercio e turismo»

La conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa

Ascom Pavia: «Riaperto il fondo indennizzi per commercio e turismo»

l'iniziativa

"Compravicino": anche Mede aderisce al portale per vendite e acquisti on line

Il sindaco di mede Giorgio Guardamagna

"Compravicino": anche Mede aderisce al portale per vendite e acquisti on line

commercio

Doniamo un vaccino: l'iniziativa del Rotary Club Pavia

Doniamo un vaccino: l'iniziativa del Rotary Club Pavia

sabato a pavia

Reti Sonore alla Casa Rotonda: la musica risveglia i luoghi

Reti Sonore alla Casa Rotonda: la musica risveglia i luoghi

l'evento