Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Dovevano essere quasi completati, sono ancora in alto mare

Mortara, in ritardo i lavori dell'isola ecologica

Cantiere deserto, in oltre quattro mesi sono stati fatti solo gli scavi

Claudio Bressani

Email:

claudio.bressani@ievve.com

07 Dicembre 2021 - 21:43

Mortara, in ritardo i lavori dell'isola ecologica

Cantiere deserto, un piccolo escavatore fermo, una catasta di tubi e di pozzetti su un lato, una serie di buche piene d’acqua ristagnante e semi-congelata. Così si presentava questa mattina (martedì 7) la spianata dietro l'iper Bennet su cui deve sorgere la nuova isola ecologica di Mortara, in strada Cassagalla. L'opera, che doveva essere pronta intorno alla fine dell’anno o poche settimane più in là, sembra ancora in alto mare.

Il 3 agosto, alla cerimonia per l’avvio dei lavori, erano stati annunciati tempi di ultimazione di 160 giorni, ossia poco più di 5 mesi. Ne sono già passati oltre 4 e il traguardo sembra lontanissimo. Non sarà Babbo Natale e neanche la Befana a portare alla città quell’impianto per conferimento differenziato dei rifiuti che si attende da parecchi anni.

Sulla recinzione è affisso un cartello che indica l’importo dell’opera, 411.362 euro, ma sono state lasciate in bianco le date d’inizio e fine lavori e il nome dell’impresa appaltatrice (è la Sial Impianti di Cusago).

Direttore dei lavori è l’ingegner Barbara Crotti, altresì direttore tecnico di AsM, che realizza l'intervento per conto del Comune. Ammette: «Ci sono ritardi nella consegna delle opere in carpenteria metallica (le tettoie) e della pesa. E ci sono state sospensioni per le condizioni meteo avverse». Quando sarà finito tutto? «Slittiamo a febbraio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400