Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

il video

Piano anticancro della Ue, Ciocca: «Così si vuole mettere al bando il nostro Made in Italy»

L'intervento dell'europarlamentare pavese.

Email:

informatore@ievve.com

09 Dicembre 2021 - 18:08

Fa discutere il piano anticancro della Commissione speciale Beca (Beating cancer) del Parlamento Europeo, la cui votazione era in programma oggi (giovedì). A schierarsi contro il documento l'europarlamentare della Lega Angelo Ciocca: «Occorre trovare più risorse per curare e per la ricerca contro il cancro – ha affermato l'eurodeputato pavese – e non vietare un buon bicchiere di vino, una bistecca o un altro prodotto della nostra dieta mediterranea, che è una delle più salutari al mondo. Vogliamo continuare ad alimentarci con i prodotti del nostro sistema agro-alimentare italiano».

Critiche anche dall'Unione italiana vini, secondo cui «un report che dogmaticamente generalizza sugli effetti del consumo di alcol, mette a forte rischio il futuro di una componente fondamentale della dieta mediterranea come il vino, che solo in Italia fornisce occupazione a 1,3 milioni di persone – fanno sapere da Uiv – Nel testo, solo parzialmente emendato grazie a decisi interventi in particolare di europarlamentari italiani, si afferma indistintamente come “non esista un livello sicuro di consumo di alcol quando si parla di prevenzione del cancro” e “incoraggia la Commissione Ue e gli Stati membri a promuovere azioni per ridurre e prevenire danni causati dall’alcool nel contesto di una modificata strategia europea sull’alcool”. Tra queste, la richiesta di introdurre etichette di avvertenza sanitaria, del divieto di pubblicità, del divieto di sponsorizzazione di eventi sportivi, dell’aumento della tassazione e della revisione della politica di promozione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400