Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

consumatori

Telefonate commerciali, stop anche sul cellulare

Via definitivo del Governo ai nuovi limiti alle chiamate promozionali. Sarà esteso il raggio d'azione del "Registro delle opposizioni": ecco come iscriversi

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

15 Gennaio 2022 - 11:53

Telefonate commerciali, stop sul cellulare

Sarà possibile evitare telefonate promozionali insistenti sul cellulare e bloccare le chiamate automatizzate: è quanto prevede la nuova normativa sul "Registro pubblico delle opposizioni" che entrerà in vigore entro la fine del mese di gennaio.

Il registro delle opposizioni, valido solamente per la rete fissa, viene infatti allargato alle telefonate automatizzate, senza operatori, e riguarderà tutti i numeri di cellulare. Il percorso per bloccare le chiamate commerciali indesiderate anche sulle utenze di telefonia mobile, dopo ben quattro anni, è completato: ieri c'è stato il via definitivo da parte del Consiglio dei ministri.

COME ISCRIVERSI AL REGISTRO

Il consumatore può richiedere l’iscrizione, l’aggiornamento dei dati e la revoca al Registro attraverso quattro modalità:

  • web (compilazione di un modulo elettronico, a questo link)
  • telefono (chiamata al numero verde Rpo 800 265 265). Durante la chiamata l’utente dovrà scegliere l’operazione desiderata e seguire le indicazioni del risponditore automatico, comunicando alcuni dati personali, tra cui il Codice Fiscale (o la Partita IVA).
  • email (invio tramite posta elettronica di un apposito modulo all’indirizzo iscrizione@registrodelleopposizioni.it Qui una guida per compilare il modulo 
  • raccomandata (“GESTORE DEL REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI – ABBONATI” UFFICIO ROMA NOMENTANO - CASELLA POSTALE 7211 - 00162 ROMA RM) Il modulo da allegare alla raccomandata

L’operatore di telemarketing che utilizza i dati presenti negli elenchi telefonici pubblici è tenuto a verificare sul Registro le liste dei potenziali contatti, tramite una serie di servizi disponibili sul sito. L’operatore infatti è tenuto a registrarsi al Rpo e a comunicare la lista dei numeri che intende contattare.

Con il nuovo provvedimento il registro sarà finalmente allargato a chiamate automatizzate, senza operatori e su telefonia mobile. E i call center che non si adegueranno alle regole rischiano di andare incontro a sanzioni severe.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400