Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

covid

Israele: «Contro Omicron poco efficace la quarta dose»

Lo studio preliminare condotta dai ricercatori di Tel Aviv, dove già da fine dicembre è iniziata la somministrazione del richiamo ai sanitari e alle persone fragili

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

19 Gennaio 2022 - 10:47

«Contro Omicron non basta la quarta dose»

La variante Omicron è troppo mutata rispetto alle precedenti versioni del virus e anche una quarta dose del vaccino non riuscirebbe a fornire un'adeguata protezione dal contagio.

È quanto emerge da uno studio israeliano, dove è iniziata da fine anno la somministrazione a operatori sanitari, over 60 e pazienti fragili. I dati preliminari che arrivano da Israele, il primo paese al mondo ad avviare il nuovo booster, evidenzierebbero  che«la crescita dei livelli di anticorpi che vediamo con Moderna e Pfizer è leggermente superiore a quella che abbiamo visto dopo la terza dose di vaccino», sostiene Gili Regev-Yochay, direttore dell’Unità di Malattie infettive dello Sheba Medical Center di Tel Aviv, dal quale è partita la ricerca. «Nonostante la crescita del livello di anticorpi, la quarta dose offre una difesa soltanto parziale contro il virus. Abbiamo visto molte persone infettate con Omicron dopo la quarta dose. Un po’ meno che nel gruppo di controllo, ma sempre tante». Un vaccino, quindi, «eccellente contro Alfa e Delta ma non sufficiente per Omicron».

La ricerca, iniziata il 27 dicembre scorso, è stata condotta su 150 persone che hanno ricevuto una quarta dose di Pfizer due settimane fa e altre 120, che avevano fatto tre dosi Pfizer, hanno ricevuto una settimana fa una quarta dose con Moderna (tutti operatori sanitari). Si tratta della prima ricerca sulla quarta dose condotta anche con la combinazione di vaccini diversi, ma i risultati dei due gruppi dopo una settimana appaiono molto simili.

In Europa solo la Spagna ha dato il via alla vaccinazione con quarta dose alle persone fragili, mentre l'agenzia europea del farmaco (Ema) ha espresso dubbi: con troppi booster il vaccino perderebbe efficacia, ma si valuta comunque un'ulteriore protezione ma il richiamo sarebbe comunque consigliabile per le persone vulnerabili.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400