Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

vigevano e lomellina

Guerra in Ucraina: che aiuti servono, dove vengono raccolti, come effettuare donazioni IN CONTINUO AGGIORNAMENTO IN FONDO ALL'ARTICOLO

Il punto sulla campagna solidale mentre si attende l'arrivo dei rifugiati in fuga dal conflitto. Le iniziative del Comune, l'appello per cercare spazi e la mobilitazione nelle scuole

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

02 Marzo 2022 - 16:52

Guerra in Ucraina: che aiuti servono, dove vengono raccolti, come effettuare donazioni

Si è messa in moto la macchina della solidarietà e tante persone, associazioni ed enti si stanno dedicando alla raccolta dei materiali necessari alla popolazione ucraina e ai rifugiati in arrivo in Italia.

Qui sotto l'elenco di cosa serve e dei punti di raccolta nella nostra città e nella zona. La tabella è aggiornata con ulteriori notizie e nuove iniziative in fondo all'articolo.

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRLA E OTTENERE IL PDF

Intanto il Comune di Vigevano ha messo a disposizione la segreteria del sindaco (telefono 0381 299217) e un'indirizzo mail: emergenzaucraina@comune.vigevano.pv.it

QUI SOTTO LA LETTERA DEL SINDACO E DELL'ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI  AD ENTI E ASSOCIAZIONI PER REPERIRE AIUTI, SPAZI E ALLOGGI

CLICCA SULL'IMMAGINE PER SCARICARE IL FILE 

SCUOLE

Il vicesindaco e assessore al Servizi educativi Antonello Galiani ha fatto sapere che  «insieme al sindaco, agli assessorati, al volontariato e ai servizi Sociali in questo difficile momento di emergenza umanitaria per la popolazione Ucraina vogliamo supportare con aiuti solidali le famiglie in difficoltà che si trovano sul territorio sotto assedio e quelle che cercano di mettersi in salvo raggiungendo il nostro Paese. Abbiamo infatti intrapreso alcune iniziative all’interno del comparto della scuola per poter raccogliere beni di prima necessità quali per esempio pannolini, latte in polvere, prodotti di igiene personale, da poter donare a chi in questi giorni sta affrontando le atrocità della guerra».

Antonello Galiani

«In collaborazione con i dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi di Vigevano, tramite un documento condiviso, stiamo predisponendo dei punti di raccolta all’interno delle scuole dove le famiglie potranno personalmente portare il materiale utile in questo momento di criticità. Nelle nostre strutture ci sono parecchi bambini provenienti da famiglie di origine Ucraina, Russa, Polacca, Moldava e Rumena e pertanto ancora di più ci sentiamo desiderosi di offrire supporto e vicinanza a chi in questi giorni sta vivendo grandi difficoltà. La raccolta che andremo a fare – prosegue Galiani - andrà sia in aiuto alla popolazione rimasta in Ucraina, sia alle famiglie italiane che hanno fatto un grande gesto di generosità e che stanno per ospitare le mamme e i bambini in fuga dalla guerra. Tutto questo grazie ad un intenso lavoro di squadra che vede come protagonisti attivi i componenti della Rete 06 che comprende un numero complessivo di circa 60 scuole sia pubbliche che private, la Croce Rossa Italiana e i numerosi gruppi di volontariato presenti sul nostro territorio».

«Un ringraziamento particolare va quindi a tutte quelle famiglie che anche con un piccolo gesto desiderano esprimere la loro solidarietà a chi in questo momento è in difficoltà. Sono sempre più convinto quanto sia importante insegnare ai nostri bambini e bambine già da piccoli l’importanza del saper aiutare il prossimo e ciò non potrebbe avvenire senza il sostegno dei genitori e del settore educativo».

LA RACCOLTA ACLI

Alle iniziative menzionate nella tabella va aggiunta quella di Acli Vigevano.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400