Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIGEVANO

Guerra Russia-Ucraina, il sindaco: "Sospendete temporaneamente le raccolte spontanee di aiuti"

Decisione assunta con il Coordinamento del Volontariato: "Si è raccolto moltissimo materiale in diversi punti della città, sufficiente per il momento a soddisfare le esigenze relative alle spedizioni. Ripartiremo presto sulla base di effettivi bisogni"

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

04 Marzo 2022 - 18:27

Guerra Russia-Ucraina, il sindaco: "Sospendete temporaneamente le raccolte spontanee"

VIGEVANO - Il materiale già raccolto nei diversi punti nati in città è sufficiente, per il momento. Il sindaco di Vigevano, Andrea Ceffa, ha invitato oggi tramite i social a sospendere le raccolte avviate. Una decisione assunta, spiega il primo cittadino, in accordo con il Coordinamento del Volontariato, con il quale si è svolto un incontro questa mattina.

"Dalla riunione - scrive Ceffa - è emerso che in questi giorni, grazie al grande cuore e alla generosità dei cittadini vigevanesi, si è raccolto moltissimo materiale in diversi punti della città, sufficiente per il momento a soddisfare le esigenze relative alle spedizioni sui luoghi di guerra e anche a rispondere alle esigenze delle persone ucraine giunte sul territorio".


"Invitiamo quindi la cittadinanza a sospendere tali raccolte spontanee. Nei prossimi giorni il Gruppo di Coordinamento per l’Emergenza provvederà a comunicare i canali già operativi sul territorio che si adopereranno per l’eventuale raccolta futura dei materiali specifici e suddivisi per tipologia necessaria a far fronte le richieste che già giungono dai territori dell’Ucraina e dalla città".

Ecco il post del sindaco

"La risposta della città è stata enorme - spiega ancora il sindaco - ma ora si tratta di rendere questa generosità davvero utile e indirizzarla verso materiali che effettivamente serviranno e non sprecare questa spinta umanitaria, questa buona volontà. Nei prossimi giorni avremo indicazioni, tramite la Protezione Civile, su come organizzare raccolta e spedizioni, che riprenderanno presto sulla base delle effettive necessità verificate: oggi noi non sappiamo se effettivamente servono alcuni generi o altri, se la richiesta è di scatolame, medicinali, di abbigliamento pesante o intimo. Con un maggiore coordinamento, tramite il ripristino della COC nata in epoca Covid, raccoglieremo in modo razionale il materiale utile, in armonia con le richieste della Protezione Civile nazionale che poi effettua materialmente le spedizioni".

Il sindaco di Vigevano Andrea Ceffa

"Non escludo inoltre - conclude Ceffa - per quanto riguarda i rifugiati che arriveranno in città, di ricorrere ancora al sistema delle social card utilizzate in periodo di lockdown, magari lanciando una raccolta fondi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400