Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

scuola

Educazione finanziaria nelle primarie: coinvolti 700 alunni

Il progetto "Facciamo economia" dell'Istituto Casale di Vigevano

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

30 Marzo 2022 - 09:24

Educazione finanziaria nelle primarie: coinvolti 700 alunni

Alcuni studenti dell’istituto Casale coinvolti nel progetto

Sono oltre 700 gli alunni delle scuole primarie Anna Botto, De Amicis, Vidari e delle secondarie di primo grado Bramante, Besozzi, Bussi e Robecchi che sono stati guidati alla scoperta della finanza dagli studenti delle quarte dell’istituto superiore Casale di Vigevano. Il progetto – “Facciamo economia” – è basato su giochi e attività per illustrare il funzionamento di banche e borse, l’evoluzione del mercato, il lessico economico, il marketing, le regole monetarie, e i diversi sistemi di pagamento.

«Siamo orgogliosi – afferma la dirigente del Casale Elda Frojo – di aver esteso il nostro progetto anche alle scuole primarie, perché pensiamo che sia importante iniziare a sviluppare delle competenze economiche già quando si è bambini, sia per abituarsi a sentire come proprio un ambito che è complesso, ma che tocca le nostre vite come cittadini, sia per comprendere alcuni meccanismi che si ritrovano all’opera, ad esempio nell’ambito della ludopatia, e contrastare fenomeni come quello delle scommesse in età adolescenziale o degli “acquisti in-game” di alcuni videogiochi più popolari tra i nostri giovani».

L’iniziativa ha coinvolto gli studenti della 4A e 4B dell'indirizzo Amministrazione, finanza e marketing, accompagnati dalle professoresse Stefania Rotundo, Maria Rosa Cotta Ramusino, Maria Grazia Gioiosano, Rosella Invernizzi, Mariassunta Santarsiero. «I temi trattati – spiega la professoressa Rotundo – per la primaria sono stati i beni e i bisogni, elementi cardine del meccanismo economico, e i soggetti dell’economia con le loro strette relazioni e interdipendenze. Nella secondaria di primo grado ci si è confrontati su consumo, risparmio e investimento per poi approfondire l’evoluzione della moneta, dei mezzi di pagamento e delle trappole e truffe finanziarie in cui aimè possiamo incappare».

La professoressa Maria Grazia Gioiosano Gioiosano sottolinea come le lezioni siano state impostate con «giochi, video e animazioni; ci si è misurati con una disciplina nuova, l’economia, da conoscere per comprenderne meglio i meccanismi, al fine di diventare cittadini maggiormente attivi e consapevoli. E non si è ma troppo piccoli per iniziare a costruire la nostra “cittadinanza economica”».

«I nostri studenti – fa sapere la professoressa Mariassunta Santarsiero – sono stati all’altezza del loro compito, riuscendo a gestire i tempi, le diverse realtà delle classi e i numerosi interventi, calandosi nei panni di “docenti” con naturalezza» e riuscendo, allo stesso tempo «a trasmettere temi complessi in maniera spontanea e giocosa» ha concluso la professoressa Maria Rosa Cotta Ramusino. Il rappresentante d’Istituto degli studenti, Francesco Napoli, ha partecipato al progetto: «Siamo stati sorpresi – riferisce – da quanto volessero imparare, comprendendo come l’economia ci interessi da vicino, poiché tocca le nostre esistenze quotidiane. Si dice che l’economia sia una scienza triste, ma noi abbiamo cercato di renderla gioiosa e vivace».

https://www.informatorevigevanese.it/attualita/2022/02/07/news/gli-studenti-del-casale-di-vigevano-realizzano-una-mappa-digitale-della-memoria-552698/

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400