Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Vigevano, in Cavallerizza il concerto per l'Ucraina

Organizzato per raccogliere fondi a favore dei rifugiati dalla guerra. Sul palco dopo due anni l'Orchestra Città di Vigevano

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

26 Aprile 2022 - 10:44

Il coro dei bambini che hanno intonato una canzone patriottica ucraina, le grandi musiche di Beethoven e Mozart. Nel tardo pomeriggio di ieri si è svolto in Cavallerizza il Concerto per la Pace e la Speranza, che l'Orchestra Città di Vigevano e il Coordinamento del Volontariato hanno organizzato per raccogliere fondi a favore dei rifugiati dalla guerra. Un concerto che ha segnato anche il ritorno dell'Orchestra Città di Vigevano, dopo i due anni di silenzio imposti dalle restrizioni anti-Covid.

In Cavallerizza, oltre al pubblico che ha riempito i 200 posti disponibili, c'erano una trentina di persone provenienti dall'Ucraina, tutte donne e bambini, arrivati nella nostra città dopo l'invasione russa. Sul palco una giovane rifugiata appena arrivata da Odessa ha ringraziato i vigevanesi e gli italiani per l'aiuto ricevuto. Con sé aveva un cuscino tradizionale, praticamente l'unico oggetto che era riuscita a portare in questo viaggio verso l'Italia. Poi il coro dei bambini, che hanno cantato Oy U Luzi Chervona Kalyna (Nel prato il viburno rosso), un canto patriottico che ha ispirato anche i Pink Floyd e la loro Hey hey rise up, realizzata proprio in questo periodo a favore della lotta ucraina. 

Una versione di "Oy U Luzi Chervona Kalyna" realizzata da alcuni rifugiati ucraini in Lituania



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400