Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ieri l'inaugurazione

Una mostra per celebrare il pedagogista Giovanni Vidari

La primaria di via Diaz festeggia il 150esimo dalla sua nascita

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

09 Maggio 2022 - 10:42

Un anniversario importante. Stiamo parlando dei 150 anni dalla nascita di Giovanni Vidari, filosofo e pedagogista nato il 3 luglio 1871 a Vigevano. La primaria a lui intitolata dal 1953 – la scuola è una delle più antiche della città, e fu inaugurata nel 1927 – aveva organizzato un evento per festeggiare il 150esimo lo scorso 19 dicembre. Ma la chiusura del plesso per il Covid aveva costretto gli organizzatori ad annullare la festa, che è stata riproposta ieri (domenica 8 maggio).


L’iniziativa ha visto il coinvolgimento di tutte le classi della scuola elementare, che fa parte dell’istituto comprensivo di via Valletta Fogliano. Sono state organizzate diverse iniziativa nel cortile della scuola con una mostra, intitolata “Vidari si cresce!”, dove sono state esposte diverse «fotografie in bianco e nero e a colori – spiegano gli organizzatori – che riproducono le classi di un tempo, e che raccontano momenti particolari del passato della nostra scuola». Coinvolgendo anche genitori, nonni e bisnonni degli attuali alunni, la scuola aveva infatti chiesto di inviare vecchie pagelle e quaderni antichi.

Ieri mattina (domenica) l'inaugurazione alla presenza del sindaco Andrea Ceffa, dell'assessore Andrea Sala e del dirigente scolastico Massimo Camola

Giovanni Vidari fu professore di Filosofia morale nelle Università di Palermo, Pavia e Torino e di Pedagogia sempre a Torino; fu inoltre membro del Consiglio superiore della pubblica istruzione, e socio nazionale dei Lincei. Pochi lo sanno, ma Vidari ricoprì anche la carica di sindaco di Pavia, dal 1906 al 1908. Neokantiano, tra le sue opere principali vanno menzionate “Rosmini e Spencer (1899), “Problemi generali di etica” (1901), “L’individualismo nelle dottrine morali del sec. XIX” (1909), “Elementi di pedagogia” (3 volumi, 1916-20), “L’educazione in Italia. Dall’umanesimo al risorgimento” (1930).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400