Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'iniziativa

Le Narranonne leggono le fiabe ai bimbi ucraini

Domani pomeriggio alla biblioteca dei ragazzi: letture bilingui (italiano e ucraino) aperte a tutti, fino ai 12 anni di età

Davide Maniaci

Email:

dade.x@hotmail.it

21 Maggio 2022 - 15:27

Le Narranonne leggono le fiabe ai bimbi ucraini

Tutto il calore di una nonna

Le Narranonne sono signore del gruppo Unitre che leggono libri ai bimbi nelle scuole e in altri luoghi pubblici. Ma questa volta l’iniziativa si arricchisce di un significato diverso e molto più profondo, perché le storie saranno anche in lingua ucraina, e i piccoli invitati sono i bambini che da qualche settimana si trovano in città, dopo essere fuggiti dal loro Paese invaso, oltre a tutti i bimbi di Vigevano dai 5 ai 12 anni che desiderino esserci.

L’evento sarà domenica 22 maggio alle 18 presso la biblioteca dei ragazzi Gianni Cordone, in via Boldrini. La premessa è quella di proporre «letture bilingui della tradizione ucraina, storie senza confini, da qui, da lì, raccontate da un insieme di voci: le Narranonne aprono le porte dei libri usando la loro voce». Organizza il Coordinamento del Volontariato. «Sono poco più di venti – spiega Amalia Trifogli, segretaria del Coordinamento e rappresentante dell’associazione Articolo 3 – i bambini ucraini passati dal Coordinamento Volontariato e inseriti scolasticamente a cui abbiamo rivolto questa attività. Grazie alla collaborazione della biblioteca dei ragazzi, sono stati acquistati libri di fiabe bilingui che possono essere presi in prestito in biblioteca o consultati nelle sale lettura o in giardino. Le nonne ucraine che leggeranno, invece, di tasca loro hanno acquistato dei libri con cui omaggeranno i piccoli partecipanti italiani. Articolo 3, infine, regalerà ai bambini ucraini dei libri di Gianni Cordone. Uno scambio culturale, con doni reciproci».

La biblioteca dei ragazzi Cordone, in via Boldrini

Bambini che arrivano da lontano, con nomi spesso difficili da pronunciare, che stanno imparando l’italiano, riceveranno volumetti scritti nella nostra lingua. Allo stesso modo, regaleranno quelli in ucraino. Perché i bimbi non c’entrano niente con le stupide guerre e capiscono molti linguaggi universali: uno è quello delle fiabe, dell’amore, della voce calda e rassicurante di una nonna.

C’è ancora posto: basta contattare la Cordone allo 0381.690754.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400