Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Pizzi lancia "Vigevano prima di tutto": con le elezioni 2025 nel mirino

Messo in letargo il movimento Le Api, ecco un nuovo spazio civico. Le proposte: una metropolitana, un parcheggio interrato e per promuovere la città una visita in città dei Ferragnez

Bruno Ansani

Email:

bruno.ansani@ievve.com

31 Maggio 2022 - 19:19

Pizzi lancia "Vigevano prima di tutto": con le elezioni 2025 nel mirino

VIGEVANO - Dopo la “gazebata” unitaria di tutti (o quasi) coloro che a Vigevano si definiscono opposizione all’attuale amministrazione di centrodestra, ecco le prime mosse. Piero Pizzi pensiona (o meglio, manda in letargo) “Le Api”, il movimento con il quale aveva partecipato alle amministrative 2020 appoggiando la candidatura a sindaco di Alessio Bertucci ma senza ottenere seggi in consiglio comunale. 

Il nuovo «spazio civico, politico, sociale e culturale» si chiama “Vigevano prima di tutto” e, secondo le parole del fondatore, particolarmente attivo sui social, si propone di essere «uno spazio di aggregazione apartitico dove possano confluire le idee dei cittadini. Non è una forza politica attiva, nè una lista civica, non ha orientamento politico e sono benvenuti tutti coloro i quali hanno come obiettivo il presente e il futuro della nostra città, come unico obiettivo appunto Vigevano prima di tutto. Tanti che hanno dato preferenza all’attuale amministrazione mi stanno scrivendo e contattando quotidianamente lamentandosi del fatto che non hanno mai visto la nostra città in uno stato di degrado cosi irreversibile e che vorrebbero far qualcosa per fermarne il declino».

Il quadro in cui si colloca Pizzi resta comunque quello delle forze di opposizione: «Il mio lavoro, a stretto contatto con tutta la minoranza unita, sarà un’ulteriore opportunità per offrire un apporto “social” e “popolare” alla spesso frenetica battaglia politica, che di volta in volta tende a configurarsi sempre più come un gioco delle parti, e sempre meno come uno scambio produttivo».

E quali saranno le prime proposte che saranno formulate da “Vigevano prima di tutto”? Cinque i temi individuati da Pizzi. I primi due riguardano sottosuolo e infrastrutture: «La realizzazione di una metropolitana, che costerebbe meno e avrebbe minore impatto rispetto a una strada e la costruzione di un grande parcheggio interrato. Poi azioni a favore del turismo, come organizzare una visita in città di Chiara Ferragni e Fedez, migliorare l’ufficio turistico attualmente in funzione sotto la Torre del Bramante». Infine il versante sociale: «Vigevano è una delle città con il maggior numero di percettori del reddito di cittadinanza a livello lombardo, ma solo una ventina sono impiegati in lavori utili: si potrebbe fare di più, soprattutto per contrastare degrado e sporcizia».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400