Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

il video

A Garlasco una casa per i pellegrini della Via Francigena

Oggi l'inaugurazione degli spazi in via SS. Trinità: sei i posti letto disponibili

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

30 Giugno 2022 - 20:24

Nel video di Jose Lattari, l'intervento del sindaco di Garlasco Simone Molinari

Un tassello importante nel percorso di valorizzazione della Via Francigena e, in generale, della storia e della cultura del territorio lomellino. È stata inaugurata oggi pomeriggio (giovedì) la “Casa del pellegrino” di Garlasco, una struttura di accoglienza e ristoro che sarà in grado di ospitare fino a sette persone. I locali dedicati, prima sede di alcune associazioni, si trovano vicino alla biblioteca, in via SS. Trinità: si tratta di un trilocale, con due camere, una cucina, un bagno con sei posti letto e uno in sala.

«Siamo partiti – riferisce il sindaco di Garlasco Simone Molinari – con una riflessione sul nostro territorio. Da un dato di fatto, ovvero che la Lomellina è una zona “depressa”. È quindi fondamentale puntare sulle tipicità locali, sui nostri punti forti. A Garlasco c’è l’agricoltura, in particolare la coltivazione del riso, e su questo fronte l’attuale amministrazione sta lavorando a una grande festa che si terrà nella primavera del 2023. E, sempre nella nostra città, è tipico il suino nero, il pursè negar, a cui da anni viene dedicata una sagra di successo. Ma occorreva fare qualcosa per i pellegrini in transito sul tratto di Francigena lomellina, pellegrini che aumentano ogni anno».

Il 20 maggio anche Martina Maccari, moglie del calciatore Leonardo Bonucci, è passata da Garlasco durante il suo viaggio per raccogliere fondi da destinare alla Neurochirurgia Pediatrica del Regina Margherita di Torino, ospedale dove era stato curato il figlio; il progetto benefico che ha ideato si chiama “Sulla stessa strada”. E, nel mese di agosto,  sempre a Garlasco è prevista una tappa del “Cammino di Alice”, dedicato alla lotta contro la violenza di genere.

Gli spazi della Casa del pellegrino sono stati rinnovati e arredati di nuovo. La cucina nuova e la biancheria sono stati donati, mentre la maggior parte degli arredi e degli elettrodomestici – tra cui una lavatrice, una asciugatrice e un forno a microonde – sono stati acquistati direttamente dagli amministratori, che hanno messo a disposizione una parte delle indennità di carica. Un artista sta inoltre realizzando un affresco di benvenuto nella stanza di ingresso e verrà posizionata la segnaletica.

«Stipuleremo delle convenzioni con ristoratori e bar – spiega il primo cittadino di Garlasco – Ed è stata attivata una mail dedicata per prenotare il pernottamento, comunicata anche sui canali ufficiali della Francigena. Il sistema verrà poi gestito dalla biblioteca».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400