Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

l'incarico da ottobre

Cristina Tassorelli nuova presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Pavia

È attualmente Ordinaria di Neurologia, direttrice della scuola di specialità di Neurologia e dello Headache Science Centre della Fondazione Mondino

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

13 Luglio 2022 - 18:33

Cristina Tassorelli nuova presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Pavia

La professoressa Cristina Tassorelli

La professoressa Cristina Tassorelli, Ordinaria di Neurologia, è la nuova presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Pavia. Dal 1° ottobre di quest'anno succederà al professor Marco Benazzo, e sarà la prima donna nella storia dell'Ateneo pavese a rivestire questo incarico.

«Direttore della Scuola di Specialità di Neurologia e Direttore dello Headache Science Centre della Fondazione Mondino – fanno sapere dall'Università –, la professoressa Tassorelli ha dedicato molta della sua attività professionale alle cefalee, sia lavorando nel campo delle neuroscienze sia come neurologa clinica, studiando e promuovendo l’argomento attraverso vari approcci. Queste attività hanno prodotto, nel corso degli anni, più di 360 lavori pubblicati su riviste internazionali, libri e capitoli di libri, tutoraggio di tesi per più di 50 fra studenti di medicina, dottorandi o specializzandi e la formazione di diversi giovani medici che hanno poi scelto il campo delle cefalee per la loro attività clinica o di ricerca». Nel 2015 ha ricevuto il Neurology Advocacy Award della European Federation of Neurological Associations. Nel 2019 è stata eletta presidente della prestigiosa International Headache Society (IHS).

Ha espresso le proprie congratulazioni con un post su Facebook anche la vicepresidente della Lombardia Letizia Moratti: «Auguro alla professoressa Tassorelli di riuscire ad assolvere al meglio l’impegno richiesto dal prestigioso incarico nella più antica Università nazionale, fiore all’occhiello dello studio e della ricerca medica lombarda, primo Ateneo italiano a ricevere il Premio Nobel nella persona del medico e istologo Camillo Golgi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400