Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

l’opera

Vigevano, ponte sul Ticino: servono 5 milioni per completarlo

Chiesto al Governo uno stanziamento aggiuntivo, la deputata Elena Lucchini prima firmataria dell’ordine del giorno al decreto infrastrutture

Ilaria Dainesi

Email:

ilaria.dainesi@ievve.com

09 Agosto 2022 - 11:52

Vigevano, ponte sul Ticino: servono 5 milioni per completarlo

Il cantiere del ponte (foto di Jose Lattari)

Per ultimare il ponte sul Ticino occorrono 5 milioni di euro in più. Un rincaro che sarebbe imputabile all’aumento del costo delle materie prime. La deputata Elena Lucchini (Lega), capogruppo della Lega in VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici, è la prima firmataria dell’ordine del giorno al decreto infrastrutture con cui è stato chiesto al Governo uno stanziamento aggiuntivo per completare l’infrastruttura, considerata «un’opera strategica per le imprese della zona e per il rilancio non solo di Vigevano e della Lomellina ma anche della confinante zona del Milanese», si legge nell’ordine del giorno.

«Lo scorso febbraio - dichiara la deputata Lucchini (nella foto) - è ripartito il cantiere per completare questa opera fondamentale per il territorio che, peraltro, era fermo dal 2018. La provincia di Pavia ha rappresentato al Ministero delle Infrastrutture il fabbisogno aggiuntivo di circa 5 milioni di euro, rispetto ai 51,2 milioni di euro originariamente previsti per la realizzazione del nuovo ponte e delle relative rampe di accesso, dovuto all’incremento dei prezzi dei materiali da costruzione. Ringrazio il Viceministro alle Infrastrutture, Alessandro Morelli, per l’interessamento nei confronti dell’opera e per aver riferito in sede di Commissione VIII, rispondendo ad una mia interrogazione, che sono state avviate specifiche interlocuzioni con la regione Lombardia per verificare la possibilità di reperire queste risorse nell'ambito dei fondi di sviluppo e coesione (FSC), sottolineando che la questione è oggetto di particolare attenzione da parte del Ministero. Con le risorse mancanti – conclude Lucchini – sarà possibile procedere speditamente con gli interventi programmati».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400