Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Basket: contratto rescisso, coach Garelli saluta Vigevano

Nella serata di ieri l'addio: l'ormai ex allenatore di Vigevano andrà alla Snaidero Udine. Il comunicato ufficiale della società ed i saluti ad un allenatore che ha scritto pagine importanti nella storia del basket ducale

23 Giugno 2010 - 08:42

Gigi Garelli non è più l''''''''allenatore della Pallacanestro Vigevano. Nella serata di ieri il coach che ha portato due stagioni fa la Miro Radici in Legadue e, nel torneo appena concluso, ai play-off persi contro Reggio Emilia, ha rescisso il contratto che lo legava anche per il prossimo anno al sodalizio ducale. Si è trattato di una separazione consensuale. Coach Garelli verrà fra poche ore annunciato dalla Snaidero Udine, società che partecipa al campionato di LegaDue.
Ecco il comunicato comparso poco fa sul sito della Pallacanestro Vigevano, un sincero saluto ad un allenatore che ha scritto una pagina importante nella storia del basket cittadino:
«Nella giornata di ieri, 22 giugno 2010, la Pallacanestro Vigevano S.r.l. e Gigi GARELLI hanno rescisso consensualmente il contratto che li avrebbe legati sino al 30 giugno 2011. Scrivere due righe per salutare e augurare a Gigi ogni fortuna professionale per le sue prossime e imminenti scelte lavorative è superfluo ma tutt''''''''altro che facile. Garelli, infatti, è stato il volano per riuscire a riportare la Vigevano cestistica nell''''''''èlite nazionale. Nessuno potrà dimenticarsi la "notte magica" del 22 maggio 2009, con il Coach bolognese che bacia il parquet del PalaBasletta conquistando la promozione in A2. Come molti altri tratti indelebili di queste due stagioni resteranno nella mente di ciascuno di noi.
Dopo il triennio 2001-04 (tre stagioni e altrettanti play-off), Gigi Garelli è tornato in terra vigevanese con la pressione di fare subito bene: una squadra che viene rinnovata nel profondo e privata di quel terminale offensivo che fu croce e delizia della stagione 2008/09. Alcune facce conosciute, altre pescate con la consueta sagacia insieme a Gibillini. Alla fine tutti sappiamo che il suo ritorno in panchina coincise con una stagione storica.
Poi l''''''''incognita LegAdue, un campionato che Garelli aveva già assaporato a Sassari con buoni risultati per tornare velocemente in B d''''''''Eccellenza. E anche in questo caso più di una scommessa vinta nonostante i pareri dei soloni autoreferenziali che spesso popolano il basket professionistico: gruppo della promozione confermato, Ghersetti fortemente voluto nonostante tutti lo indicassero come non adatto a una A2, uno straniero come Williams che nessuno conosceva.
Come sia finita, anche stavolta, lo sappiamo tutti. Con la ciliegina dell''''''''elezione di Garelli a Coach dell''''''''anno di Legadue: un voto straripante sia della giuria tecnica che di quella popolare e che ovviamente lo ha inserito nelle grandi manovre di mercato. Sino alla rescissione consensuale di ieri sera. Buona fortuna, Gigi! E credici, non è solo retorica da comunicato stampa».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400