Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

C Regionale: la Pixel travolge Boffalora (87-59)

Era un quasi spareggio per il quinto posto, ma in pratica non c'è mai stata partita. In doppia doppia Leonavicius e Finazzi. Occasione persa per la Vetrotenda Gambolò, sconfitta di misura a Cerro Maggiore (81-77)

04 Marzo 2012 - 01:44

C Regionale: la Pixel travolge Boffalora (87-59)

C'era da cancellare la brutta sconfitta di Marnate che ha praticamente azzerato le speranze play-off e la Pixel, nonostante l'assenza di Galindez (sfortunato l'italovenezuelano che dopo la caviglia si è fermato per un problema muscolare), ha reagito aggiudicandosi nettamente la gara con Boffalora (87-59), un quasi spareggio per il quinto posto. Rispetto alla gara d'andata, vinta dai ducali con un canestro di Davide Sala all'ultimo secondo, questa volta la Pixel ha avuto vita facile per demeriti degli avversari, ma anche per meriti propri (leggi intensità difensiva e buona circolazione di palla, oltre a un buon 7/16 complessivo da tre). Praticamente c'è stato equilibrio solo nei primi cinque minuti, poi una volta operato il primo allungo i milanesi non sono stati in grado di opporre una valida resistenza. Dopo il +23 dell'intervallo, la Pixel si è limitata a gestire il vantaggio alternando sprazzi di bel gioco a qualche pausa che ha consentito il parziale ritorno degli avversari, presto ricacciati indietro. A parte la "solita" doppia doppia di Leonavicius (19 punti e 11 rimbalzi, da dimenticare però  il 3/11 dalla lunetta),  in bella evidenza Maiocchi (4/6 dal campo e 7/8 ai liberi), segnali di ripresa da parte di Finazzi (anche lui in doppia doppia), in crescita l'ultimo arrivato Novicik. Da segnalare anche le tre bombe di Campana e il fatto che tutti sono andati a canestro, compresi i giovani Lupi e Motta.


Pixel Cat Vigevano Leonavicius 19, Menarini 3, Motta 2, Novicik 8, Finazzi 11, Sala 14, Bocca 5, Campana 9, Lupi 2, Maiocchi 14. All. Rossberger.

Boffalorese Zannoli 18, Passerini 10, Pianta 6, Parini 4, Rocca 7, Reverberi 4, Balzarotti 4, Valiero 6, Banfi. All. Nava.


Ghiotta occasione persa dalla Vetrotenda Gambolò a Cerro Maggiore per incamerare due punti pesantissimi in chiave salvezza. Il quintetto di Munini è stato infatti sconfitto di misura (81-77) dopo aver avuto in mano per lunghi tratti le redini dell'incontro. Dopo infatti un primo quarto negativo, chiuso sotto di dieci punti, la squadra ha iniziato a difendere con maggiore intensità e a girare meglio in attacco andando al riposo lungo avanti di 13 punti. Anche alla ripresa del gioco la Vetrotenda dà la sensazione di poter controllare il vantaggio (bene Gomez, 7/12 al tiro e 20 rimbalzi, e Mazzanti, 21 punti con 5/10 da tre), ma nell'ultimo quarto i milanesi si rifanno sotto e nel finale punto a punto Gambolò commette una serie di clamorose ingenuità ed errori banali che consegnano la vittoria agli avversari.




Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400