Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie D: Gambolò alla bella, Robbio allo spareggio

La Virtus sconfitta in casa dalle Groane Lentate (62-66) dovrà cercare venerdì l'ennesima impresa in trasferta, mentre la Fluidotecnica perde anche la gara di ritorno a Iseo (79-48). Ora per la squadra di Sguazzotti ci sarà un'ulteriore chance promozione

05 Giugno 2013 - 00:00

Come già accaduto in semifinale contro i milanesi del Basketown, Gambolò, dopo aver vinto in trasferta, sente la responsabilità del risultato e non riesce a esprimersi come fatto venerdì scorso a Lentate. L'avvio è promettente (6-2 al 2'), ma poi gli ospiti prendono via via il sopravvento (18-27 al 10') con Gambolò che pasticcia in attacco. Branca è ben controllato e si intestardisce a trovare difficili soluzioni nel traffico, Nel secondo quarto però la Virtus trova una fiammata e torna sotto: sul 38-39 (bomba di Consolandi) ha anche la palla del sorpasso, ma il suo bomber la spreca consentendo alle Groane di andare al riposo lungo avanti 38-41. La gara sembra comunque riaperta, ma Gambolò rovina tutto con un pessimo terzo periodo dove non ne azzecca una permettendo un nuovo allungo degli ospiti (45-58 al 30'). Tutto sembra ormai perso, ma le Groane fanno di tutto per rimettere in pista i gambolesi. Per 5 minuti gli ospiti non vanno più a canestro e i padroni di casa, sferragliando, riescono a rientrare a - 2 (58-60 a metà tempo). A questo punto si decide la gara, per ben quattro volte la squadra di Munini fallisce l'opportunità dell'aggancio, Lentate riprende fiato (59-64 al 39') e pur continuando a sbagliare molto in attacco riesce a centrare quel risultato che porta le due squadre alla bella di venerdì prossimo a Lentate. A Gambolò serve un'altra impresa in trasferta, la quarta in questi play-off, per centrare subito la promozione in serie C.
Non ci sarà la bella invece per la Fluidotecnica, eliminata 2-0 da Iseo. La "frittata" i robbiesi l'avevano combinata venerdì scorso perdendo in casa una gara già vinta. Questa sera i bresciani non si sono lasciati sfuggire l'occasione per chiudere la serie e festeggiare la promozione davanti al pubblico amico. Iseo ha sempre condotto nel punteggio, Robbio è stata piuttosto nervosa e gli arbitri hanno infierito con una serie di tecnici. Al massimo il quintetto lomellino è riuscito ad avvicinarsi a -5 nel terzo periodo, ma poi nel finale Robbio non ci ha più creduto ed ha mollato la presa. Adesso bisogna resettare tutto e concentrarsi sulla prova d'appello di giovedì 13. Certo quanto successo non è facile da digerire dopo aver dominato l'intera stagione. Ma questi sono i play-off...
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400