Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie C: vince Robbio (71-72), ma a Gambolò manca un punto!

Il derby lomellino deciso da un canestro di Moalli a 8 secondi dalla fine, ma anche da un errore degli ufficiali di campo.

05 Aprile 2014 - 00:56

Perdere di un punto una partita così sentita e importante per la classifica fa male, figuriamoci se a fare la differenza è alla fine un tiro libero regolarmente realizzato, ma che non è stato messo a referto! La gara di questa sera al PalaOlimpia è stata bella ed equilibrata. Gambolò, che già all'andata aveva sorpreso Robbio sul suo campo, prova a ripetersi con un organico e una guida tecnica diversa; dalla parte opposta si rivede Campana, ma il giocatore, dopo la frattura al pollice della mano destra, non è in grado di rendersi pericoloso. L'avvio è favorevole ai padroni di casa e una bomba di Vorfa a fine primo quarto regala loro il +5 (21-16). Vantaggio che la Virtus conferma anche al riposo lungo (35-30). Alla ripresa del gioco è Robbio a mettere la testa avanti (49-52 al 30'), ma Gambolò è sempre ben in partita tanto che al 33' torna a condurre grazie a un canestro di Sabatini (57-56). La squadra di Granata sembra però un po' stanca e gli ospiti ne approfittano per operare quello che sembra essere l'allungo decisivo (58-65 al 36'). Ed è proprio qui che si verifica l'episodio incriminato: su canestro in contropiede di Werlich, Davide Sala si prende un tecnico per aver "passato" la palla con troppa energia a un arbitro. Vorfa realizza entrambi i liberi, ma gli ufficiali di campo ne registrano solo uno, il gm Andreossi fa presente la cosa, ma non c'è modo di correggere l'errore anche perchè gli arbitri, richiamati poco dopo al tavolo, danno ragione al refertista, Il gioco prosegue e quella che sembrava una partita ormai segnata si riapre imprevedibilmente grazie all'orgoglio di Gambolò e a qualche errore di troppo di Robbio. Una bomba di Vorfa a 1'30 dalla fine dà il -1 (69-70), segue un tiro sbagliato di Robbio, una palla persa di Gambolò e uno 0/2 dalla lunetta di Moalli. Ecco così che a 18 secondi dalla fine Loughlimi realizza il canestro del sorpasso (71-70). Dopo il time-out la palla arriva sotto canestro a Moalli che in un primo tempo sembra perderla, poi la controlla e realizza. Altro minuto di sospensione, ma alla ripresa del gioco Loughlimi si intestardisce in palleggio senza trovare un varco utile e il tempo finisce per scadere.
Ovvie proteste gambolesi, ma ormai non si può fare più nulla, per questi errori tecnici non sono ammessi ricorsi. La Virtus si ritrova con due punti in meno che avrebbero potuto essere basilari nella rincorsa alla salvezza, mentre questo successo tiene Robbio pienamente in corsa per i play-off.
Virtus Gambolò: Banin 6, M. Sala, Loughlimi 19, Gibertoni, Nai 1, Pivi, Sabatini 2, Andreossi, Vorfa 21, Poggi 10, Mounjutu 12. All. Granata.
Fluidotecnica Robbio: Menarini 24, D. Sala 11, Vigliaturo, Werlich 9, Campana, Martinetti 2, Moalli 14; ne Cislaghi, Petracin e Barberis. All. Sguazzotti.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400