Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie B, Mortara mette paura a Cecina

Coraggiosa prestazione dell'Expo che, sebbene a ranghi ridotti, si arrende solo nel finale alla squadra toscana, terza in classifica (72-80)

25 Gennaio 2015 - 01:27

Più di così da Mortara, ancora alla ricerca di un rimpiazzo sotto canestro dopo l'infortunio alla spalla di Sanlorenzo e con Dipaola in panchina, ma solo per onor di firma, non era lecito attendersi. Zanellati ha affrontato la gara utilizzando solo sei giocatori, ma la squadra, facendo leva soprattutto sui fratelli Mossi e su capitan Grugnetti, non ha mai mollato arrivando nell'ultimo quarto a mettere davvero paura alla compagine toscana che ha dovuto pescare un paio di jolly per tornare a controllare una partita che gli stava sfuggendo di mano. Peccato perchè Mortara, non avesse sbagliato così tanto dalla lunetta (solo 11/23) e con un Bialkowski più concreto sotto canestro, avrebbe davvero potuto coronare l'impresa.
L'avvio è favorevole ai padroni di casa che dopo 3 minuti conducono 9-5, poco dopo Cecina opera il sorpasso arrivando al primo stop sul 20-25. I toscani continuano a guidare nel punteggio anche nella seconda frazione, ma Mortara al 15' è ancora a -2 (30-32), però spreca anche troppo dalla lunetta così che gli ospiti possono arrivare al riposo lungo con un tesoretto di 9 punti (33-42). Chi si aspetta che alla distanza Mortara debba crollare si sbaglia, il pubblico del PalaGuglieri se la prende con gli arbitri per alcune decisioni controverse, in particolare due falli tecnici fischiati a Grugnetti e Paolo Mossi, rei a loro giudizio di aver simulato uno sfondamento. L'atmosfera si fa elettrica e Mortara sembra trovare da questa situazione le energie necessarie per tornare pienamente in partita. Al 25' bomba di Marco Mossi per il -2 (45-47), Cecina risale per un attimo a +8 (45-53), ma il finale di tempo è favorevole a Mortara che con la tripla a fil di sirena di Paolo Mossi si porta a una sola lunghezza (57-58). In avvio di ultima frazione i gialloblù riescono anche ad agganciare per due volte la parità con Marco Mossi, ma non sfruttano la possibilità di mettere la testa avanti soprattutto quando gli arbitri fischiano fallo tecnico alla panchina di Cecina perchè anche Grugnetti sbaglia dalla linea della carità. La gara va avanti comunque punto a punto (69 pari al 36'), qui risulta fondamentale la bomba di Del Testa che ridà tre punti di margine ai suoi, Marco Mossi, esausto, non riesce a replicare, Mortara resta comunque in gioco, ma a meno di due minuti dalla fine, sull'ennesima occasione fallita da sotto da Bialkowski, si capisce ormai che l'Expo è alla frutta. Poco prima dell'ultimo giro di lancette i canestri di Gambolati e Rossato spezzano definitivamente l'equilibrio (71-78), poi a 9 secondi dalla sirena ci si mette coach Campanella ad aizzare ulteriormente la folla chiedendo sul +8 un time out assolutamente inutile. Si finisce tra i fischi e gli improperi, ma anche tra gli applausi giustamente indirizzati alla truppa di Zanellati che esce comunque dal campo a testa altissima.

Expo Mortara Poggi 2, Grugnetti 9, M. Mossi 27, P. Mossi 18, Bialkowski 10, Avanzini 6, Bossi; ne Fant, Werlich, Dipaola. All. Zanellati.
Gr Service Cecina Fratto 4, Del Testa 14, Gambolati 21, Caroti 11, Rossato 17, Favilli 3, Fantoni 6, Bruni 4; ne Sanna, Gestri. All. Campanella.

@ L'INFORMATORE
Angelo Sciarrino
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400