Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie C, Fluido e Virtus fatiche... supplementari

Finali al cardiopalma sia a Robbio che a Gambolò: entrambi i quintetti lomellini devono infatti far ricorso a un overtime per aver ragione rispettivamente di Soul Basket (97-89) e Social Osa (75-73).

21 Marzo 2015 - 23:40

Serie C, Fluido e Virtus fatiche... supplementari

Più sofferta del previsto la gara della Fluidotecnica che, dopo due turni di assenza, recupera Davide Sala (utilizzato con precauzione) e manda in campo Martinetti, sebbene il giocatore non si sia allenato in settimana per via del mal di schiena (alla fine sarà ugualmente tra i migliori). Diamo merito all'eccellente prestazione balistica dei milanesi che, con ben 16 triple complessive, hanno creato non pochi grattacapi. Soul sempre avanti nei primi due quarti, la Fluido ricuce nel terzo , ma gli ospiti rimettono la testa avanti. Nell'ultima frazione Robbio, finalmente, riesce ad andare sul +6 e sembra fatta, ma ancora tre bombe di fila consentono ai milanesi di tornare a farsi minacciosi, per fortuna sbagliano l'ultimo tiro e si va all'overtime. Qui problemi di falli condizionano i lunghi del Soul, mentre la precisione ai tiri liberi consente alla Fluidotecnica di conquistare il vantaggio decisivo.

Fludiotecnica Robbio Menarini 7, Sala 9, Vigliaturo, Werlich 19, Andreello 7, Curti, Campana 17, Cislaghi, Petracin, Martinetti 10, Susnjar 31. All. Sguazzotti.

Soul Basket Milano Gianbastiani 3, Natali, P. Seratoni 24, A. Seratoni 7, Casarini 13, Leonardi 10, Baldissara, Lacchè 21, Re 4. All. Arrigoni.

Grazie ai due punti conquistati contro la Social Osa, Gambolò raggiunge la tranquillità, ma quanto batticuore! Gianni Cova elogia la prestazione dei suoi ragazzi definendoli eroici. In effetti, considerando le assenze di Buzzin e Ragni, la Virtus è riuscita a tenere il campo in sette per 45 minuti di una gara intensissima. Nel primo tempo i padroni di casa raggiungono 9 punti di vantaggio, ma poi vengono ripresi e all'intervallo lungo è la Social Osa a condurre 29-34. Nella terza frazione gli ospiti raggiungono anche 11 punti di margine, ma la Virtus non demorde e a 4 secondi dalla fine trova il canestro che porta al supplementare dove il grande cuore di Gambolò riesce infine ad avere la meglio.

Virtus Gambolò Putignano 11, Sala 3, Colombo 9, Farina 12, Gibertoni, Cavaretta, Piccio, Zanelli 28, Ricci 12. All. Cova.

Social Osa Milano Ardizzone 5, Colombo 2, Verucchi 5, Rizzo 2, Zaccuri 4, Grimaldi 16, Zappa, Mantica 21, Manferdelli 2, Faggiani 6, Dal Bianco 3, Roselli 7. All. Battaini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400