Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie B, Mortara è a un passo dalla salvezza

L'Expo supera al PalaGuglieri Piombino (80-74) e la contemporanea vittoria di Oleggio su Empoli (72-67) dice che la prossima settimana ai mortaresi basterà non perdere con più di 11 punti di scarto in Toscana per essere matematicamente salvi.

05 Aprile 2015 - 00:29

A due giornate dalla fine e con le vittorie di questa sera Oleggio e Cus Torino hanno ormai raggiunto la matematica salvezza. I giochi quindi sono ormai tra Empoli e Mortara con l'Expo che sui toscani vanta due punti in più in classifica e il +12 della gara d'andata. Nello scontro diretto di sabato prossimo al quintetto di Zanellati basterà così preservare la differenza canestri per conquistare la salvezza. Dovesse andar male, nell'ultima giornata ci sarà un'ulteriore possibilità: battere Varese al PalaGuglieri, con Empoli che nulla potrà fare avendo già esaurito i propri impegni. 

Fondamentale quindi il successo, soffertissimo, di questa sera contro un Piombino ancora in cerca di due punti per la matematica certezza dei playoff. Una vera vittoria di squadra, se si pensa al recupero in extremis di Paolo Mossi e all'apporto del classe '96 Avanzini, 8 punti, ma anche 9 rimbalzi. Mortara parte bene, 11-5 al 5', ma poi i toscani si rifanno sotto (23-22 al primo stop). Nel secondo periodo Piombino mette subito la testa avanti, Mortara perde lucidità in attacco e scivola a -9 (32-41 all'intervallo). Alla ripresa del gioco i padroni di casa sembrano piuttosto sfiduciati, Piombino ne approfitta per arrivare al massimo vantaggio (37-51 al 24'). A questo punto, però, una bomba di Grugnetti dà il via a un parizale di 14-0 che in tre minuti permette di operare un riaggancio quasi miracoloso (51-51). Adesso si gioca una nuova partita. I toscani hanno perso un po' delle loro certezze, mentre l'Expo è consapevole di giocarsi in poco più di dieci minuti buona parte della stagione e mette in campo tutto quel che ha da spendere. Ancora una bomba del capitano vale il sorpasso (54-53), vantaggio che Mortara difende a denti stretti (56-53 al 30'). Grande equilibrio nell'ultima frazione, si passa più volte dal più uno al meno uno, poi a 45 secondi dalla fine arriva la bomba di Buono che significa +5 (72-65). A questo punto il più è fatto, Mortara mantiene i nervi saldi e incamera due punti che profumano di salvezza. Adesso però non si deve abbassare la guardia, serve ancora un ultimo sforzo.

Expo Mortara Buono 11, Avanzini 8, Grugnetti 21, Marco Mossi 15, Bialkowski 10, Fant 2, Paolo Mossi 13, Di Paola; ne Bossi, Werlich. All. Zanellati.

Golfo Piombino Iardella 9, Pozzi 9, Bianchi 5, Marmugi 17, Maggio 12, Guerrieri, Biancani 14, Franceschini 6, Gabellieri 2; ne Esposito. All. Padovano.

 

@ L'INFORMATORE

Angelo Sciarrino

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400