Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie C Gold: la ForEnergy fa 13, domata Gazzada (56-68)

I ducali padroni del campionato: il successo costruito nella seconda parte del match.

09 Dicembre 2017 - 22:51

Serie C Gold: la ForEnergy fa 13, domata Gazzada (56-68)

E’ un vero anticipo di play-off quella che si gioca sul campo di Gazzada, dove Vigevano incassa il tredicesimo centro stagionale e vola via mettendo virtualmente in ghiaccio il primato. I padroni di casa si presentano a ranghi ridotti, Vigevano dopo una settimana nella quale la sfida, la prima vera dopo settimane, è stata molto sentita. Ma il valore delle contendenti ha regalato una gara forse non bellissima ma sicuramente di una intensità assoluta.

 

E’ subito partita vera a Gazzada. L’equilibrio dura solo un paio di possessi, poi Pilotti trova il canestro e fallo del 2-5 dopo poco più di 2’. Moalli ciuffa in arresto e tiro poi Grugnetti depone da sotto: 4-7 e 6’16” sul cronometro. Gazzada si affida alle mani fatate di Bolzonella che chiude il gioco da tre punti per il 9-7. C’è ancora spazio per la tripla di Passerini (12-7 con 4’ netti), poi la ForEnergy ritrova il passo. Eseguono Minoli e Grugnetti dalla linea lontana ed è parità; 12-12. Gazzada non indietreggia di un passo nonostante falli e assenze e Damiano Verri chiude il discorso sulla sirena per il 19-15.

 

Vigevano riparte subito forte nel secondo periodo: l’idea è quella di sfruttare gli spazi nell’area pitturata alimentando con continuità Pavone e cercando il post-up degli esterni. Ma Gazzada non può concedere il perimetro perché prima Pat Verri poi Pilotti martellano e la ForEnergy mette la testa avanti (21-23 a – 7’30”). Zambelli va in time-out ma ad uscirne bene sono soprattutto gli ospiti che adesso sì, vanno con continuità al post basso. Lì i ducali costruiscono l’allungo che li porta sul 22-29 quando i padroni di casa ritrovano la via del canestro. In campo si sbaglia molto, 10 palle perse a quel punto del match; Gazzada ritrova ritmo e convinzione per ricucire. Alla tripla di Pat Verri risponde Passerini al buzzer e al riposo lungo la partita è in sostanziale equilibrio.

 

Il terzo periodo si apre nel segno di Frank Boffini: suoi i due traccianti dall’arco che scavano il solco. Il secondo, con 3’11” da bruciare, dice 37-44 con Vigevano che prende aria. La partita sale di colpi: Bolzonella ciuffa la tripla che non lascia scappare la ForEnergy (42-46). Boffini la imbuca la lontanissimo, Damiano Verri anche e il quarto va in archivio sul 45-49.

 

Tutto si decide allora negli ultimi 10 minuti. Benzoni, sino a quel punto decisamente in ombra, inizia a fattura, in mezzo c’è spazio per il triplone di Minoli e Vigevano vola via (45-56 a 6’59” dalla doccia). Bolzonella e soprattutto Passerini sono i baluardi di Gazzada troppo corta e leggera per reggere l’urto della più bella del reame. Con 5’ sul cronometro Grugnetti spiega come si segna in arresto e tiro dalla media, poi Pilotti “ruba” il canestro del 56-65. Di là solo Passerini trova il fondo della retina. Ma la partita ha ormai un padrone e Boffini e Pavone chiudono dalla lunetta per il tredicesimo centro consecutivo.

 

Gazzada: Moalli 4, Passerini 19, Bolzonella 14, Matteucci 3, D. Verri 12, Dejace, E. Somaschini 4, Martignoni; n.e. T. Somaschini, Syku e Angiolini. All. Zambelli.

ForEnergy Vigevano: Grugnetti 7, Boffini 15, P. Verri 8, Pilotti 14, Benzoni 5, Ferri, Minoli 5, Bassi, Pavone 14; n.e. Bottacin. All. Piazza.

Parziali: 19-15; 29-32; 45-49.

Tiri liberi: Gazzada 8/9, Vigevano 12/14

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400