Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Basket serie B: la Elachem costruisce e poi distrugge. Alla fine passa Oleggio (63-60)

In largo vantaggio in quintetto di coach Piazza si blocca nella ripresa e nella volata finale la spuntano i piemontesi.

25 Ottobre 2018 - 00:40

Basket serie B: la Elachem costruisce e poi distrugge. Alla fine passa Oleggio (63-60)

Per restare in un metafora di puro basket la sconfitta della Elachem Vigevano sul campo di Oleggio (63-60) richiama alla mente la famosa "mucca di Erzegovina" del professor Asa Nikolic, che produceva tanto latte salvo poi scalciare il secchio e rovesciarlo. Vigevano mette lì due quarti da 10/20 al tiro da 3 punti e prende il largo, salvo bloccarsi nella seconda parte, segnando la miseria di 17 punti in 20' ridando così tanta fiducia ai piemontesi che, alla fine, l'hanno spuntata.

E dire che l'avvio era stato più che promettente con le triple di Benzoni e Ferri (nella foto Marmonti) a scardinare la zona proposta in apertura da coach Remonti. La squadra di casa mette il naso avanti una sola volta (9-8) con l'ex-capitano ducale Pilotti (21 punti alla fine), per il resto è una rincorsa continua. perché i due tiratori scelti vigevanesi (25 punti in due nella prima frazione) mettono insieme il 17-27 del 10'. 

Nella seconda frazione arriva anche Panzini: un suo arresto e tiro e due sberle dalla linea lontana intontiscono Oleggio che scivola sempre più indietro sino al 21-42 del 17'. La partita a quel punto sembra segnata ed è invece proprio da lì che Vigevano si smarrisce. Qualche errore di troppo, anzi, costringe coach Piazza a bruciare due time-outi in un amen. Il divario è comunque così largo che alla pausa lunga il vantaggio della Elachem è più che tranquillizzante (28-42) anche perché i padroni di casa sembrano proprio squadra meno attrezzata di quella in gialloblù.

E invece no. Ecco la "mucca di Erzegovina" che scalcia. E il terzo periodo è un horror di bassa qualità. Vigevano vede il ferro largo come la cruna di un ago e spara a salva; Oleggio invece ha il pregio di non arrendersi e come un salmone risale la corrente. Pilotti ciuffa la tripla del 44-47 con poco meno di due minuti da giocare. Con la Elachem in rottura prolungata la partita è di fatto riaperta. All'ultima sosta in lontananza si vede la strega (46-49).

Adesso Oleggio sa che può farcela: i piemontesi raccolgono le forze e piazzano l'ultimo assalto. Inizia una paurosa altalena nella quale è chiaro che a tagliare per primo il traguardo sarà chi commetterà meno errori. Verri segna solo due liberi su 4, Pilotti imbuca il 56-56 e poi Gallazzi la tripla del 59-56. Poi ancora l'ex-capitano ducale recupera palla "pescando" Birindelli in fallo in attacco. L'equilibrio dura ancora: a 58" dalla sirena ancora Gallazzi segna il trepunti che dice 62-57 e che di fatto condanna Vigevano. Anche se Marusic butta alle ortiche il match-point e Hildago non è perfetto dalla lunetta. Ma tanto basta. La "maledizione" della trasferta continua.

Mamy.eu Oleggio: Valentini 6, Hildago 9, Pilotti 21, Gallazzi 12, Bertocchi 1, Parravicini 2, Marusic 6, Ponzelletti 6; n.e. Corti, Barcarolo e Franchini. All. Remonti.

Elachem Vigevano: Panzini 10, Ferri 13, Verri 7, Benzoni 15, Petrosino 2, Minoli 5, Birindelli 6, Bassi, Vecerina 2; n.e. De Gregori. All. Piazza. 

Parziali: 27-10; 28-42; 46-48.

Tiri liberi: Oleggio 12/20, Vigevano 8/13.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400