Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie B: Elachem con il fiatone, battuta in rimonta Cecina (76-70)

Ducali in ritardo per due quarti, poi il rientro e la vittoria. Coach Piazza: "In questo campionato non esistono partite facili".

16 Dicembre 2018 - 21:00

Serie B: Elachem con il fiatone, battuta in rimonta Cecina (76-70)

“Partite facile in questo campionato non ce ne sono”. Si parte dal fondo, dalle parole di coach Paolo Piazza, per raccontare il ritorno alla vittoria della Elachem Vigevano che, in rimonta, batte Cecina 76-70. La spiegazione sta tutta nel primo quarto di Vigevano (13-27 il parziale) nel quale i padroni di casa, nella serata dell’esordio di Filippo Rossi (nella foto Marmonti) e dell’assenza di Lorenzo Petrosino, sono partiti con il freno a mano tirato. “Abbiamo compiuto scelte sbagliate in attacco – commenta il coach ducale – anche perché giocamo sempre sotto una pressione enorme”. In quintetto va De Gregori per consentire a Birindelli (19 punti e 8 rimbalzi alla fine) di entrare in corsa; ma a nozze ci vanno i toscani di coach Montemurro. Cecina ha però le rotazioni blindate senza Mario Gigena e Mennella e la pagherà alla fine. Ma intanto, come già accaduto in diverse altre occasioni, la partenza dice che non si parla di squadra di fondo gruppo.

Vigevano fatica, Verri non ci prende mai da tre punti e con Minoli e Rossi in regia per far giocare Panzini da guardia i punti dal perimetro sono sono scarsi. Nonostante questo i ducali trovano piano piano il ritmo della partita, iniziando a giocare con più attenzione soprattutto in difesa, dove il cambio sistematico sul pick-and-roll, funziona sempre meglio con il passare dei minuti. Intanto c’è da tenere a bada Spera (21 alla fine) anche se, forse per la prima volta in stagione Vigevano trova il vero Birindelli. Nonostante i buoni segnali però al riposo lungo è ancora Cecina (37-46).

Ma qualcosa è cambiato. “Ho la certezza – è ancora coach Piazza a parlare – che una squadra senza palle una partita così non l’avrebbe mai raddrizzata. Noi invece ci siamo riusciti ed è un segnale che dobbiamo rimarcare”. La Elachem risale ancora la china, Vecerina è più concreto della prima parte di gara, Benzoni una sicurezza, Birindelli la sorpresa. E così dopo il 53-53 che sigla il primo aggancio, il match va all’ultima sosta in perfetto equilibrio.

Adesso è Vigevano ad avere le carte buone in mano; coach Piazza può gestire il minutaggio dei suoi, cosa che al suo dirimpettaio non è permessa. E così, inevitabilmente, il calo di Cecina coincide con il buon momento della Elachem che mette la freccia. “Ma nel finale – osserva ancora Piazza – abbiamo gestito male alcuni possessi, incaponendoci nel tirare da 3 punti. Era chiaro a tutti che sarebbe bastato un canestro per chiudere il discorso, ma non siamo stati abbastanza lucidi da compiere le scelte migliori”. Ma ormai la partita è in controllo e Vigevano arriva, seppur con il fiatone, per prima sul filo di lana. L’imperativo della vigilia, tornare a vincere sul campo di casa, è stato rispettato.

 

Elachem Vigevano: Panzini 5, Minoli 11, Verri 3, Benzoni 17, De Gregori 4, Rossi 3, Vecerina 1, Ferri 11, Birindelli 19; n.e. Martinoli. All Piazza.

Basket Cecina: Forti 3, Biancani 15, Gaye Serigne 18, Salvadori 7, Spera 21, Guerrieri 2, Bianco 2, Murolo 2; n.e. Gugliemi, Filhai e Del Monte. All. Montemurro.

Parziali: 13-27; 37-46; 57-57.

Tiri liberi: Vigevano 10/17, Cecina 5/7.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400