basket - serie c gold

E' una Expo Inox da stropicciarsi gli occhi

Entusiasmante successo su Busto Arsizio (105-104)

Angelo Sciarrino

26 Ottobre 2019 - 23:38

expo inox - busto

Pocius ha messo a segno gli ultimi 4 punti

Grande impresa dell'Expo Inox che ferma la corazzata Busto, finora imbattuta in campionato, al termine di una partita altamente spettacolare, dove, come ben spiega il punteggio, gli attacchi hanno avuto la prevalenza sulle difese (105-104). Il successo di Mortara porta la firma di tre protagonisti assoluti, Stefano Degrada, a tratti monumentale, e i due lituani Pocius e Urbonavicius. Questi hanno messo insieme la bellezza di 78 punti, positiva comunque anche la prestazione di Liso, mentre tra i giovani del vivaio Battaglia una menzione va a Bruno Invernizzi. Il primo quarto è davvero pirotecnico, Busto all'inizio sembra poter scappare (7-13 al 3'), ma passano due minuti e Mortara è già avanti (14-13), all'8' una tripla di Pocius per il 26-17, quindi Liso e Urbonavicius danno il massimo vantaggio di +14 prima di arrivare al 36-25 di fine periodo. Nella seconda frazione il turco Atsur si carica sulle spalle Busto che rinviene e al 18' effettua il sorpasso con un canestro di Tagliabue (56-57), quindi la tripla di Sacchi manda le squadre al riposo lungo sul 60 pari. Alla ripresa del gioco 5-0 Busto, un Vai particolarmente ispirato spinge gli ospiti al +13 del 25' (65-78), l'Expo a questo punto rischia di perdere la maniglia, ma non è così. La tripla di Liso riporta Mortara a -3 (77-80 al 28') e c'è ancora partita, anche se Busto riesce a produrre ancora un allungo, l'ultimo, tra fine terzo e inizio quarto (80-89). Urbonavicius torna in cattedra e al 37' è nuovo sorpasso Expo (101-100). Ormai siamo al punto a punto finale. Due liberi di Atsur, canestro di Pocius, sfondo del turco su Bruno Invernizzi e a 1'30'' dalla fine due liberi di Pocius danno il +3 a Mortara (105-102). A -39'' Atsur dalla lunetta sigla il 105-104, Sacchi sbaglia da tre, ma anche Busto fallisce la conclusione e sul rimbalzo Invernizzi subisce fallo: alla sirena mancano appena due decimi e Bruno, dopo il primo errore dalla lunetta, sbaglia volutamente anche il secondo libero non dando in pratica diritto di replica agli avversari. Per l'Expo Inox è la terza vittoria consecutiva, la più bella, la più inaspettata.

Expo Inox Mortara Invernizzi 4, Degrada 30, Liso 18, Pocius 25, Urbonavicius 23, Muzio, Sacchi 5; ne Lonati, M. Facchi, Mangiarotti. All. Zanellati.

Busto Arsizio Vai 32, Novati 5, Croci 7, De Franco 9, Atsur 25, Tagliabue 6, Grampa 16, De Franco 4; ne Fedrigo, Azzimonti, Chiesa. All. Nava. 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa