basket - serie d

Tromello e Pro, non basta l'impegno

Rispettivamente sconfitte dal Corsico (67-79) e dal Soul Basket (82-62)

Angelo Sciarrino

14 Dicembre 2019 - 11:29

Tromello e Pro, non basta l'impegno

Stefano Vai (Tromello)

Nell'undicesima giornata di serie D Tromello impegna a fondo la capolista Corsico, ma alla fine deve arrendersi 67-79, un punteggio ingannevole se si pensa che a 3 minuti dalla fine le squadre erano sul 64 pari. In quel frangente una palla persa da Sissa e successivo tecnico a Zatti hanno dato lo spunto ai milanesi per operare l'allungo decisivo. Purtroppo a incidere sull'andamento dell'incontro le troppe palle perse da parte del quintetto lomellino, ben 27, che hanno limitato anche il numero di conclusioni a canestro. Contro una squadra particolarmente “grossa”, che ha praticato 40 minuti di zona, Tromello si è trovata in difficoltà soprattutto con il reparto lunghi. In ogni caso resta la soddisfazione di essersela giocata: 12-14 al 10', 33-32 al 20', fino a toccare anche 8 punti di vantaggio nel terzo periodo, chiuso poi sul 51-54. Tromello concluderà l'anno solare venerdì prossimo, ancora a Gambolò, per affrontare il derby con la Ussgb che ha posticipato a lunedì sera la gara con lo Stradella alla palestra Scarioni di Abbiategrasso (ore 21.15).

Tromello Nazha 8, Zatti 7, Werlich 14, Sissa 6, Lupi 2, Vai 16, Maestri 5, Carandini 1, Zeno 7, Sacchi; ne Barbero. All. Bocca.

Una Pro fortemente rimaneggiata (solo otto presenti con Elia febbricitante) perde 82-62 sul campo di un Soul Basket motivato e aggressivo, pur con una prova di grande volontà, ma non sufficiente a livello qualitativo, se escludiamo il “solito” Benedetti. Si parte con un parziale di 6-0 per i milanesi, poi la tripla di Menarini e i liberi di Benedetti equilibrano la partita fino al 6' (7-6). Troppe palle perse in casa Pro e break Soul di 10-0 (17-6 al 8'). Tripla di Benedetti e due punti di Bonaccorsi chiudono il quarto sul 18-11. Il secondo periodo è abbastanza equilibrato, la Pro trova buoni punti dal giovane Aguie, ma soffre tremendamente il pressing dei locali. Al 28' si è sul 37-27, prima delle due triple milanesi che sprofondano la Pro a -16 a metà gara. La Pro tenta una reazione di carattere, ma arriva la tegola dell'espulsione di capitan Menarini per doppio tecnico. Al 24' il punteggio è 51-33 e sembra la fine per i vigevanesi. Benedetti però non ci sta e quando anche i compagni di squadra si svegliano la Pro arriva sul 60-54 a fine terza frazione. Ma con solo sette elementi la resistenza vigevanese dura fino al 37' (71-62). La Pro non segna più e il Soul Basket può dilagare anche aldilà dei propri meriti. La Pro perde così altri punti pesanti e scende in classifica, ed è un peccato perché al completo questa partita, come altre, sarebbe stata tranquillamente alla portata. Si spera nel recupero di Alberto Gibertoni e di Diciocia in vista dell'ultimo impegno del 2019 sul campo della Pall. Milano.

Pro Vigevano Menarini 7, An. Gibertoni 9, Benedetti 27, Elia 5, Bonaccorsi 7, Aguie 7, Daglio, Bonomo. All. D. Gibertoni.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Tempo libero

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

Le opere di Marco Lodola illuminano l'Ariston

il festival

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

AntonfART: «Le passioni hanno coltivato me»

il laboratorio

Renato Tassiello, “Il sognatore”

Renato Tassiello, “Il sognatore”

debutto discografico

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

Franz Pelizza all'Expo d’arte internazionale di Innsbruck

fino a domenica

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

Una villa storica... e Alessandro Manzoni

storie di lomellina

Dall’Io verso la città-polis

Silvano Petrosino, professore di Filosofia della Comunicazione alla Cattolica di Milano

Dall’Io verso la città-polis

le conferenze

La grande arte? La si vede al cinema

La grande arte? La si vede al cinema

dal 14 gennaio

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

Dal “Reading book challenge” alle letture silenziose

in biblioteca a gambolò

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

Con Dapporto al Cagnoni va in scena l’Italia piccolo-borghese

stagione di prosa