Basket serie B

Elachem, testa alta contro Agrigento (75-80)

Umberto Zanichelli

28 Marzo 2021 - 21:53

Elachem,  testa alta contro Agrigento (75-80)

Foto Laura Marmonti

I ducali reggono a confronto con la capolista.

La Elachem Vigevano esce a testa alta dalla sfida contro la capolista Agrigento (75-80) che mette la freccia solo nella seconda parte del match e continua la sua corsa al vertice. Per i ducali c'è la soddisfazione di aver giocato per lunghi minuti alla pari della capolista. 

Vigevano approccia bene al match (5-0) firmato da una tripla di Mazzucchelli. Agrigento reagisce subito con Saccaggi, Veronesi e Rotondo lavorano nel pitturato e con 7’48 “ sul cronometro l’equilibrio è già ristabilito (7-6). Non solo. Sono i siciliani a mettere la freccia con Chiarastella (7-10 con 5’08” da giocare). Tassone ciuffa l’11-14 e poi il 20-22 del 10’. Si torna dentro e la tripla di Veronesi dà il 22-25 con 7’ 59’ da bruciare. Chiarastella firma il 22-30 che spiana la strada al brask della Elachem. Prima però ci sono i liberi di Grande (27-27 con 7’50” su cronometro. La Elachem però è sul pezzo e risale la corrente con Passerini che piazza la tripla del 34-37 quando da giocare ci sono ancor a1’41”. I liberi di Bugatti fissano il 237.37 e ancora un missile di Passerini segna il 41-39 con cui le squadre vanno al riposo.

Il terzo quarto è nettamente di marca ducale (20-21 il parziale) con la Elachem che strappa con Vigevano che allunga sino al 50-43 con 6’ abbondanti da giocare. Agrigento è squadra di vaglia e colpisce dal pitturato con Rotondo e risale sino al 59-55 con 1’10” da giocare. All’ultima sosta Vigevano ha ancora una lunghezza di vantaggio.

L’ultimo periodo scivola via all’insegna dell’equilibrio che ancora non si spezza sul 66-66 siglato da un canestro di Costi in mezzo all’area. Qui Agrigento dimostra tutto il suo valore: lo strappo firmato da Veronesi consente l’allungo; i ducali provano a tamponare ma due liberi di Grande quando sul cronometro mancano meno di 20” mandano il match agli archivi. Vigevano ha un ultimo sussulto ma le triple di Bugatti e Passerini muoiono sul ferro e i siciliani possono lasciare la Lomellina con i due punti in tasca.

Elachem Vigevano: Mazzucchelli 11, Rossi 11, Passerini 12, Tassone 14, Giorgi 6, Cucchiaro, Bugatti 2, Bevilacqua 7, Borsato 12; n.e Tagliavini, Kanht e Rosa. All. Piazza

Moncada Fortitudo Agrigento: Grande 16, Saccaggi 10, Chiarastella 10, Veronesi 14, Rotondo 20, Peterson 5, Costi 2, Cuffaro 3; n.e. Cuffaro e Ragagnin. All. Catalani.

Arbitri: Ugolini di Forlì e Bianchi di Riccione (Rimini)

Parziali: 20-22; 41-39; 61-60.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

Un corso di meditazione per gli studenti di Medicina

pavia

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

Corso di laurea in Odontoiatria: l’importanza della pratica in presenza

pavia

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Incidente stradale a Cassolnovo: le immagini dei soccorsi

Il video

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Il CAV Pavia lancia un importante appello

Pavia

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Sabato sera, la situazione in centro storico a Vigevano

Zona gialla

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Il regista Giuseppe Di Giorgio annuncia due progetti imminenti

Pavia

Covid, neo laureata subito in campo

Covid, neo laureata subito in campo

Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Giovanni Merlino, presidente di Federalberghi Pavia

Il grido di dolore del settore alberghiero

Pavia

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

La corretta alimentazione durante il periodo del Covid

e-book