Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

OGGI A ROSETO DEGLI ABRUZZI

Basket, Coppa Italia serie B: la Elachem sfiora il miracolo, alla fine passa Cremona (58-63)

La rimonta ducale trascina da un Procacci monumentale (25 punti) che sbaglia la tripla del possibile overtime

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

11 Marzo 2022 - 15:14

Basket, Coppa Italia serie B: la Elachem sfiora il miracolo, alla fine passa Cremona (58-63)

Coach Paolo Piazza (foto Laura Marmonti)

Non basta alla Elachem Vigevano un Procacci monumentale (25 punti e 7 rimbalzi in 20' di utilizzo) per prolungare il sogno ducale alle Final Eight di Coppa Italia che si sono aperte oggi a Roseto degli Abruzzi. A sbarrare la strada ai gialloblù è stata la Ju.Vi. Cremona (58-63) che costruisce il successo nel terzo periodo con un 8-21 di parziale.

Alessandro Procacci (foto Laura Marmonti) taglia in due la difesa della Ju.Vi.

I primi due quarti se ne erano andati in equilibrio (17-10 al 10', 33-27 al 20') con Vigevano che, nonostante le percentuali decisamente basse, sembrava poter allargare la forbice. Invece dopo il 35-27 di Gatti i cremonesi costruiscono uno 0-11 di parziale con Bona che impatta con una tripla a quota 35 e Preti che dà il 35-38 ai suoi. Peroni prova a ricucire ma ancora un trepunti di Bona tiene la Elachem a distanza (41-48 al 30').

Gianluca Giorgi (foto Laura Marmonti) al tiro

Lo spazio per ricostruire ci sarebbe ma intanto la Ju.Vi. Cremona va a +10 (41-51 con 8'20” da giocare). La Elachem è pronta alla resa? Nemmeno per sogno. I ducali risalgono la corrente con una tripla di Procacci (51-56), Bona svernicia il ferro e ancora un trepunti del play ducale dice 54-56 con 2'24” da bruciare. Adesso la partita si riapre: la Ju.Vi si attacca a Bona (16 punti alla fine) per mantenere luce tra i contendenti. Procacci è indemoniato e piazza ancora il 58-61 quando all'ultima sirena mancano solo 45”. Nell'aria c'è ancora il profumo dell'impresa che è però solo sfiorata: Bona perde palla ed è ancora il playmaker gialloblù ad avere tra le mani la tripla del possibile overtime che però va fuori bersaglio. Vigevano torna a casa mentre Cremona continua la sua corsa in Coppa e attende l'avversaria di domani che sarà la vincente della sfida tra Cividale del Friuli e San Miniato.

«Abbiamo avuto basse percentuali nel tiro da tre punti - analizza coach Paolo Piazza - e alla fine abbiamo pagato. Sono dell'idea che alla fine del primo tempo, che abbiamo dominato, avremmo dovuto avere un vantaggio più ampio. Ma una serie di errori, anche su buoni tiri, ci ha impedito di prendere il largo. Nel terzo periodo invece siamo andati incontro ad un black-out assoluto in attacco che è stato decisivo. Le percentuali ci hanno condannato - prosegue - perché dietro abbiamo retto bene. Ma non è un caso che da almeno tre partite non superiamo i 60 punti segnati. Abbiamo qualche giocatore che ha dato tanto sinora che è stanco. Adesso abbiamo due mesi per rimetterci a posto - conclude - e presentarci al meglio ai play-off del campionato». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400