Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ULTIMA GARA DELLA STAGIONE REGOLARE

Basket, serie B1: nulla da fare per la Elachem, stop a San Miniato (67-47)

Coach Piazza: «Domenica inizia il campionato vero; complimenti a noi per un secondo posto meritatissimo»

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

08 Maggio 2022 - 20:49

Basket, serie B1: nulla da fare per la Elachem, stop a San Miniato (67-47)

La prossima settimana al "Basletta" sarà play-off

Non si concretizza il sogno della Elachem Vigevano di chiudere la stagione regolare al primo posto. La sfida di oggi pomeriggio a San Miniato è stata senso unico, con i toscani sempre in controllo della gara vinta senza problemi (67-47) e con i ducali che non sono andati oltre un 6/27 da 3 punti ed un 13/32 da due punti che valgono qualcosa più del 32% complessivo dal campo.

Coach Paolo Piazza (foto Laura Marmonti) ha fatto i complimenti alla sua squadra per il secondo posto ottenuto

La partita si incanala subito sui binari giusti per i padroni di casa che al primo riposo sono in controllo (21-15) anche se l’avvio dei gialloblù non era stato male almeno sino all’8-8 siglato da Benites a poco più di 4’ dalla contesa iniziale. San Miniato costruisce un allungo (7-3 di parziale) e prende il comando delle operazioni. «Abbiamo indubbiamente fatto fatica in attacco anche a causa dell’intensità della loro difesa – commenta coach Paolo Piazza – Siamo partiti bene, poi però ci siamo lasciati sopraffare».

Michele Peroni (foto Laura Marmonti)

Nel secondo periodo si segna davvero poco (13-10 di frazione) ma al riposo lungo è sempre San Miniato (34-25). L’attesa reazione della Elachem che spesso si concretizza nel terzo periodo non arriva (19-12 il parziale) e al penultimo stop la partita è segnata (53-37). Impossibile pensare di ribaltare l’inerzia e così di fatto Vigevano perde anche il quarto periodo (14-10). «Lo ripeto – analizza ancora coach Piazza – ad un certo punto ci siamo lasciati sopraffare e abbiamo subìto anche canestri in contropiede. Chiaro che quando abbiamo capito che non saremmo riusciti a invertire il trend abbiamo pensato di proteggere i nostri giocatori dal rischio di possibili infortuni. Comunque complimenti a noi per un secondo posto meritatissimo; adesso dovremo essere bravi a resettare tutto perché da domenica inizia il vero campionato».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400