Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Finale gara-4

Basket, serie B: sfuma il sogno della Elachem di chiudere la serie in casa. Al "Basletta " passa Cividale (56-70)

Mercoledì in Friuli una partita "senza domani"

Umberto Zanichelli

Email:

umberto.zanichelli@ievve.com

19 Giugno 2022 - 21:06

Basket, serie B: sfuma il sogno della Elachem di chiudere la serie in casa. Al "Basletta " passa Cividale (56-70)

"Mitch" Peroni: 20 punti nella gara di questa sera (foto Laura Marmonti)

Non si concretizza il sogno della Elachem Vigevano di chiudere la serie di finale contro Cividale sul legno del “Basletta” e mettere le mani sulla serie A. I ducali cedono 56-70 ai friulani che, con le spalle al muro, sfoderano una partita di sostanza. Pesano sulla prova di Vigevano un primo tempo da 27% da campo e un 34-45 nella battaglia sotto ai vetri oltre alla partita da 0/5 da 3 punti di Ale Ferri, il tutto nella serata in cui Peroni segna 20 punti (17 nel primo tempo) con 6/13 dall’arco lontano.

"Jimmy" Gatti costruisce la manovra (foto Laura Marmonti)

Proprio Peroni apre la serata con una tripla che per lunghi minuti resterà l’unico canestro dal campo. Cividale non trova il nylon e per farlo si deve arrivare al 4’ con Chiera che accorcia e Battistini che mette la freccia (3-5 con 5’51” sul cronometro). Lì la squadra di coach Pillastrini costruisce uno 0/7 di parziale che Vigevano va a ricucire con una tripla di Giorgi (9-7 al 6’). Ma Cassese ciuffa da lontano e anche se Mouaha svernicia il ferro in contropiede mandando altissima quella che avrebbe dovuto essere una schiacciata alla prima sosta i friulani sono davanti (9-14).

Il secondo quarto è pure peggio, perché Vigevano incassa 28 punti e nel segna 10 di meno con il solo Peroni a trovare continuità in attacco. In più Rossi commette il suo 3° fallo e Procacci il secondo. Mouaha segna il +10 (13-23) prima che Peroni scaldi la mano piazzi tre traccianti, l’ultimo per il 22-29 del 16’. Rota trova un gioco da 4 punti e Cassese una tripla in transizione. Risultato: 22-35 con 3’38 da giocare. Anche la zona 3-2 che la Elachem utilizza a spot non produce come nelle precedenti uscite. I ducali provano ad accorciare ma Miani infila la tripla del 27-42 che è il risultato con il quale si va al riposo lungo.

Per Ale Ferri una partita senza punti a referto (foto Laura Marmonti)

L’orgoglio di Vigevano tracima nel terzo periodo (17-6 il parziale) com’era ampiamente prevedibile Giorgi, Gatti e Procacci costruiscono il 38-44 del 25’ e la difesa recupera palla costringendo coach Pillastrini al timeout. L’11-2 di parziale cresce con i padroni di casa in scia e Gatti segna da 9 metri il 44-48 della penultima sirena.

Adesso è il momento in cui non si può sbagliare. E si accende Battistini: suoi 5 punti in un amen che dicono 44-53 e timeout Piazza. Vigevano segna con un recupero e la conseguente tripla di Peroni per il 47-53. Sarebbe il momento di mettere le mani su Cividale e chiudere i conti invece c’è ancora Battistini a dire di no e i suoi si staccano (47-58 al 34’). Almansi allunga e Rossi infila la tripla frontale del 50-62. La sensazione è però che Vigevano vada a strappi e non abbia la forza per chiudere il gap. Procacci ciuffa il 53-64 a 2’50 dalla fine, poi però Rossi commette il suo 5° fallo e saluta la compagnia con un tecnico. Cividale va 53-64. Piazza mette a sedere Peroni e Procacci e in rapida sequenza gli altri. E’ il segno della resa. Miani infila il 53-70 che Mercante rende un po’ meno amaro con l’ultima tripla di serata e quando mancano ancora 8” sul cronometro le squadre sono già ai saluti.

Pippo Rossi ha chiuso la gara con 5 falli (foto Laura Marmonti)

La festa gialloblù è rimandata. Mercoledì si viaggia verso il Friuli per la più classica delle "partite senza domani".  Ma il sogno non è ancora finito; serve ancora un passo, quello definitivo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400