Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

si va definendo la squadra

Basket, C Gold: arriva dalle Canarie il primo straniero della Nba

La Now Basketball Academy ha firmato Javier Valeiras Creus, ala-pivot di 2.03, classe 1998, con esperienze in Usa, Islanda e Porto Recanati dove ha vinto la C Silver

Angelo Sciarrino

Email:

angelo.sciarrino@ievve.com

07 Agosto 2022 - 13:26

Basket, C Gold: arriva dalle Canarie il primo straniero della Nba

Dopo aver firmato i due giovani esterni italiani Lorenzo Billi e Francesco Di Paolo, la Now Basketball Academy, che dal primo luglio ha rilevato i diritti di C Gold del Basket Team Battaglia, ha chiuso la trattativa per il primo dei due stranieri. Si tratta dello spagnolo Javier Valeiras Creus, ala-pivot di 203 cm. Giocatore mancino, mano educata, presenza fisica e mobilità, Creus può giocare con efficacia nelle due posizioni interne.

Nativo di San Sebastian de la Gomera, nelle Canarie, classe 1998, Javier inizia a giocare nella sua città natale, al CB La Gomera e poi al Tenerife La Salle. Nel 2014 passa alla CBA (Canarias Basketball Academy), a Tenerife, qui completa il suo percorso giovanile dall'under 16 all'under 18, partecipando anche a raduni con le nazionali di categoria. Le sue brillanti prestazioni valgono una chiamata dagli Stati Uniti: borsa di studio completa all'Indian Hills Community College di Ottumwa, nello Iowa, in Division I nella Njcaa. Qui si ferma due stagioni (16-17 e 17-18) giocando 42 partite (2,3 punti e 1,9 rimbalzi di media). Successivamente, continua la sua formazione statunitense: due anni alla Gannon University, ad Erie in Pennsylvania, dove si laurea e gioca nei Golden Knights, in Ncaa II. Nel biennio 26 presenze (2,7 punti e 1,5 rimbalzi di media). La scorsa stagione Creus torna in patria nella Liga Eba, la quarta serie spagnola, nel City of Badajoz Academy, dove in 36 minuti di media ha prodotto 14,2 punti, 11,6 rimbalzi e 21 di valutazione. A febbraio arriva la chiamata dall'Ungmennafélag Grindavik, nella prima lega islandese e in 11 minuti di media segna 3,1 punti e cattura 3,5 rimbalzi. Finita la stagione nella Subway League approda in Italia per giocare i playoff di C Silver Marche nell'Attila Junior Basket di Porto Recanati dove chiude a 15,7 punti di media partita contribuendo in maniera significativa alla promozione in C Gold della società marchigiana.

Adesso alla Nba manca ancora un tassello per definire la squadra. Si cerca un prospetto che possa giocare da 3 e da 4, probabilmente uno straniero, anche se non è da escludere che possa essere anche italiano.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400