#Vigevano, la storia di Christian Di Benedetto, batterista di lungo corso

Dal death metal alla musica da ballo

Una vita on the road tra aneddoti e cambiamenti

04 Aprile 2020 - 12:08

Dal death metal alla musica da ballo

Christian Di Benedetto

Dal death metal alla musica da ballo. È questa la parabola precoce e inconsueta di un batterista di 23 anni. Christian Di Benedetto, vigevanese, è un punto fermo dell’orchestra di Roberto Polisano, attiva da prima ancora che il ragazzo nascesse. Una band attivissima, di 7 elementi, che in giro per l’italia oltre a brani di pop italiano inedito non disdegna neanche polke e mazurche. Adesso ovviamente sono fermi, ma il tour ripartirà probabilmente in estate. Di Benedetto, classe 1997, diplomato all'istituto superiore Casale di Vigevano e successivamente al CPM, l'Università di Musica di Milano diretta da Franco Mussida, in questi giorni sarebbe dovuto essere a Roma con l'orchestra, per la registrazione di un programma televisivo. «Forse è improprio definirlo un complesso di liscio – spiega – ma di certo il repertorio si inserisce in quello dell’intrattenimento. E pensare che la mia prima band è stata di “metallari”… gli Acrisium cercavano un batterista, io ero ancora minorenne ma mi ero proposto. È stato un trampolino importante. Da lì è partita la mia carriera». Nonostante l’età verde, Di Benedetto ha suonato con tutti. Cover band, musica da party, rock duro. Paolo Jannacci (figlio d’arte), Flaviano Cuffari e Diego Galeri dei Timoria, il suo primo maestro, fino a trovare la sua vocazione nella musica leggera e nella vita on the road.
Non per niente i suoi aneddoti sono infiniti, degni di un turnista navigato. «Il metal non mi piaceva assolutamente - rivela - e non lo consideravo neanche musica. Un concetto saldatosi dopo aver visto il concerto di una band di death metal, di amici di mio padre. Proprio gli Acrisium. Sono tornato a casa pensando che il cantante fosse posseduto. Una settimana dopo suonavo con loro: il batterista aveva abbandonato, loro chiesero informazioni su di me». Nonostante lo scetticismo è stata una scuola formidabile, ha insegnato a Christian ad avere precisione sul metronomo. Ad essere preciso, rapido, potente. Chirurgico. Una tecnica che gli ha permesso di eccellere e di riuscire a suonare, in un'occasione, col polso rotto. «Una signora - ricorda il batterista - aprì la portiera dell'auto mentre ero in bicicletta, travolgendomi. Ho dovuto riarrangiare i pezzi col doppio pedale. il concerto ovviamente non è saltato, io avevo un braccio solo...». Tante storie in giro per l'Italia. La più insolita è con la Crazy Band di Anthony Baker. Come tornare negli anni '80: catenazza al collo, ballerine mezze nude, Ray-Ban a specchio. E dietro a tutti lui, il vigevanese Christian Di Benedetto, giovane batterista di lungo corso.

Qui il canale Youtube del batterista. Altre performance live disponibili qui e qui.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su L'informatore

Caratteri rimanenti: 400

Davide Maniaci

Davide Maniaci

Nato nel 1988 e cresciuto a Vigevano. Tantissime le cose che mi interessano, davvero poche quelle che mi piacciono davvero. I viaggi, mangiare e bere bene, le storie. Scrivo per l'Informatore dal 2016, con una predilezione per qualsiasi argomento che non sia lo sport locale. Per questo mi occupo, a rotazione, di tutti gli altri settori. Essendo interista sono abituato alle sconfitte. Prima di diventare giornalista sono arrivate due lauree in storia, un corso di cucina (ma non preparo dolci), qualche canzone tuttora inedita, valanghe di gol nei campetti da calcio finché ero magro, moltissima curiosità verso i dettagli e verso tutte le altre persone che credono in un’idea

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto  degustazioni di vino ed altre eccellenze

“Storie di Vino": sabato sul Ponte Coperto degustazioni di vino ed altre eccellenze

pavia

Mede, riapre il teatro Besostri

Mede, riapre il teatro Besostri

il concerto

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

Inaugurata la mostra fotografica "Grandangolo"

pavia

Il compleanno? Si festeggia al museo

Il compleanno? Si festeggia al museo

pavia, kosmos

Cultura, chi si ferma è perduto...

Un momento del confronto, sabato 2 ottobre 2021

Cultura, chi si ferma è perduto...

il confronto

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Davide Rhoss, l'artista che dipinge con il bitume

Nel video l'intervista con l'artista originario di Mede

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

Giornata uggiosa? C'è sempre il cinema!

i film in sala

Inaugurata oggi al Castello Visconteo la mostra "Fons Vitae"

Inaugurata oggi al Castello Visconteo "Fons Vitae"

pavia

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Vigevano, il Leo Club dona il suo contributo al Progetto Blu

Oggi pomeriggio la consegna